Recensione
Redazione, Vox Roma - La voce della capitale, 28/01/2011

Le inchieste di Sherlock Holmes

Miss Helen Stoner, una giovane donna in nero e col volto coperto da uno spesso velo, si precipita di buon mattino in uno stato di notevole agitazione a casa di Sherlock Holmes per ottenerne l’aiuto. Ed ecco che l’investigatore tira a sua volta giù dal letto il fedele Watson e insieme si avventurano in una nuova e alquanto singolare indagine. Parte così il racconto edito per la prima volta sullo Strand Magazine nel febbraio del 1892, e in seguito raccolto insieme ad altri undici nel volume dal titolo Le avventure di Sherlock Holmes, apparso nell’ottobre dello stesso anno.

La misteriosa morte della giovane sorella di Miss Helen, le sue ultime enigmatiche parole a proposito di una «banda maculata», una dimora di campagna cupa e cadente, un patrigno collerico dal passato burrascoso in India, un babbuino e un ghepardo che si aggirano indisturbati tra la casa e il giardino, un’eredità che si assottiglia, un matrimonio andato in fumo e un altro alle porte: sono questi gli ingredienti del giallo che resta tra i classici più riusciti del grande Conan Doyle.

In una nuova traduzione italiana, questo racconto si presenta per la prima volta in un album illustrato che ne accresce il mistero, grazie alle tavole create dalla francese Christle Espié. Ispirate allo stile delle prime illustrazioni ottocentesche delle storie di Holmes, le pitture della Espié - colori accesi e intensi, grandi prospettive e vivezza dei dettagli, giochi di luce e ombra - danno colore e forma alla suspance che percorre il racconto dalla prima all’ultima riga.

Sir Arthur Conan Doyle (1859-1930) è considerato assieme a Edgar Allan Poe il fondatore del giallo e del fantastico, grazie al popolarissimo ciclo di storie che hanno per protagonisti il detective Sherlock Holmes e il suo aiutante Watson. Medico, e poi scrittore, Conan Doyle conobbe il successo nel 1890, con il romanzo Il segno dei quattro, e nel corso dei vent’anni successivi diede vita a un’enorme produzione letteraria, a cavallo dei generi più diversi, dall’avventura alla fantascienza, dal soprannaturale al romanzo storico. A quest’ultimo appartiene la serie esilarante del brigadiere Gerard, concepita negli stessi anni dei migliori episodi del ciclo di Sherlock Holmes e pubblicata in Italia da Donzelli.

Christel Espié, è nata ad Aixen-Provence e attualmente vive e lavora ad Avignone. Diplomata presso l’École Émile Cohl à Lyon, ha illustrato diversi classici per ragazzi e con il suo lavoro su Sherlock Holmes ha ottenuto un enorme successo di critica. Oltre che in Francia, il suo album è stato già pubblicato in Germania.