Recensione
Stefania Vitulli, Il Giornale, 11/01/2011

Le stelle viste da molto vicino

A Frank Sinatra e a Marylin Monroe, negli ultimissimi mesi, anche l'editoria italiana ha dedicato un proprio tributo: Donzelli ha da poco pubblicato "La mia storia", un libro storico , nato nel 1954, quando l'agente di Marylin Monroe chiese a Ben Hecht, uno dei più grandi sceneggiatori di Hollywood, di scrivere "la prima autobiografia di Marylin". Per un paio di mesi l'attrice e il suo ghostwriter si incontrano. E quella che doveva essere soltanto un'operazione commerciale sii trasforma in una lunga confessione senza filtri e senza pose attoriali: l'infanzia negata, le prime esperienze sessuali, l'ingresso a Hollywood, il primo matrimonio con Joe Di Maggio....Pubblicata solo nel 1974, 12 anni dopo la tragica scomparsa , "My story" tesse una sorta di controcanto al mito che circonda Marylin .