Recensione
Sara Bennet, Leggendaria, 31/01/2010

E adesso tu sei una di noi....

....Dall'altro capo del mondo, un trio indiano ha riscritto "La sirenetta" di H.C.Andersen (Il volo della sirenetta, testi di Gita Wolf e Sirish Rao, illustrazioni di Bhajju Shyam) in una chiave cosmologica. La ragazza-pesce è diversa dalle docili sorelle. Sogna troppo, le dice la nonna-sirena, ma lei, nel "suo personale giardinetto in fondo al mare fatto di corallo, alghe, conchiglie e ciottoli" non può fare a meno di pensare al mondo che sta in superficie. Quando compie 18 anni, ha finalmente il permesso di trascorrere una giornata lassù, dove le sue fantasie sembrano realizzarsi : su "una grande nave, scintillante di lanterne e colma del suono della musica " vede un bel giovane principe. E se ne innamora, ovviamente. La nave fa naufragio, la sirenetta salva il principe e poi la storia si sviluppa come sappiamo: lei rinuncia alla sua bella coda e a costo di grandi sofferenze si presenta al suo principe su due belle gambe, sperando che lui ricambi il suo amore. Lui le si affeziona ma non riesce ad individuare in lei la donna da sposare e sceglie un'altra. Ma ecco il finale imprevisto: la sirenetta capisce che "non ha nulla a che fare con la sua sventura....lui non sapeva niente della sua storia, e non poteva assumersi il fardello dei suoi sogni. La trappola in cui si trova adesso se l'era costruita da sola". Questa consapevolezza - più che l'amore - impediscono alla sirenetta di ucciderlo. Accetta dunque il suo destino di diventare schiuma del mare ma ecco che tra terra e acqua si inserisce un terzo elemento: l'aria, spezzando la dicotomia impossibile in ui si era trovata. Alla sirenetta torna la voce cui aveva rinunciato insieme alla sua coda e viene accolta dalle figlie dell'aria in un elemento in cui "c'è maggiore libertà che nel mare e sulla terra". "E adesso tu sei una di noi" le dicono le sue nuove compagne. Le tavole dell'artista Bhajju Shyam, della tribù di Gond, sono magnifiche e sontuose, oltre che perfettamente riprodotte in un volume che per gli adulti è bello da conservare.