Recensione
Antonio Carioti, Corriere della Sera, 01/12/2013

Il tenace mito dell'accordo Alleati-mafia

Una delle leggende complottiste più coriacee riguarda il presunto patto stretto dagli angloamericani con la mafia per invadere la Sicilia. Così la spedizione dei Mille, lo sbarco del luglio 1943 e le stragi degli anni Novanta diventano tappe di una stessa "trattativa" con Cosa nostra. Il saggio di Manoela Patti La Sicila e gli alleati abbatte come un birillo il pilastro centrale di queta fantastica costruzione. Le carte d'archivio mostrano che i servizi segreti alleati non ebbero contatti con la mafia in vista dello sbarco. Più tardi gli occupanti adottarono verso gli "uomini d'onore" una prassi del quieto vivere, ma l'accordo scellerato non ci fu. Questo libro dovrebbe far vacillare i luoghi comuni cospirazionisti. Ma c'è da dubitarne. Inventare la storia fa spettacolo: studiarla, un po' meno.