Recensione
Elisabetta Bolondi, www.sololibri.net, 27/12/2013

Cofanetto imperdibile

Risale a qualche anno fa l’iniziativa della casa editrice Donzelli di pubblicare le illustrazioni che il grande pittore franco-russo Marc Chagall aveva creato per corredare con immagini originali alcuni classici. Il primo volume del 2009 uscì con il titolo “Favole a colori”: si tratta delle favole di Jean de La Fontaine, le celeberrime Il lupo e l’agnello, Il topo e l’elefante, Il lupo e la cicogna, La volpe e l’uva, solo per citare le più note, delle 43 contenute nel libro, nella traduzione di Maria Vidale. Certamente il fascino del libro sta soprattutto nelle tavole di Chagall, una ogni pagina ad illustrare ciascuna favola. Le tavole risalgono al 1927, quando Chagall decise di allestire diverse mostre in Europa che ebbero immediato successo di pubblico. Poi le gouaches furono vendute e finirono nelle collezioni private, da cui furono riscoperte e nuovamente esposte al MoMa di New York; proprio da quel rinnovato interesse per queste opere è nata l’idea di questo libro.

Il grande successo di vendite ha spinto Donzelli a pubblicare successivamente:

“Il Paradiso a colori”, il libro della Genesi illustrato, frutto di un lavoro di Marc Chagall in Terrasanta, per riprodurre colori e atmosfere della Bibbia, nel 2011, il terzo volume, “Le mille e una notte a colori”. Raccolta amatissima e già pubblicata, quella delle Mille e una notte costituisce il prototipo del narrare, e Ambrosie Vollard, l’amico-mecenate del pittore franco-russo, lo convinse a cimentarsi con questo “forziere di storie e di tinte”: il primo tentativo risale agli anni trenta, ma solo dopo la morte dell’amata moglie Bella, una volta stabilitosi a New York, Marc Chagall pubblicò nel 1948 quattro storie illustrate con le sue immagini fortemente evocative della tenerezza e dell’amore che aveva nutrito per Bella. ”Il cavallo d’ebano” apre la raccolta, un elenco dettagliato delle illustrazioni pubblicate la chiude. Conclusa l’eccezionale trilogia, l’editore ha voluto completare il progetto con la pubblicazione del più bello dei libri illustrati da Chagall: si tratta del celeberrimo “Flauto Magico”, che contiene i disegni dei costumi e delle scene che Chagall disegnò per la messa in scena al Metropolitan di New York dell’opera di Mozart. Ma nel volume si trova anche la novella di August Jacob Liebeskind, “Lulu o il flauto magico” a cui si era ispirato il grande musicista e finalmente la messa in scena dell’opera di Mozart nell’edizione newyorkese della stagione 1966-67. Sfogliando il volume si trovano i disegni, i bozzetti, le tavole che Marc Chagall aveva progettato e su cui aveva lavorato con grande passione per quella edizione. Nell’ultima parte del libro si possono leggere le stesse parole del grande artista, a corredo della sua opera:

“Spesso nei quadri si nascondono più elementi di silenzio e di dubbio di quanto le parole non siano in grado di esprimere. Quando questi elementi sono esplicitati , spesso essi smarriscono l’essenziale e conducono fuori strada” E’ una gioia per la mente e per gli occhi trovare insieme parole e immagini, concetti e colori, in una magia di impressioni e suggestioni che solo la grande arte del geniale Chagall riesce ad esprimere e a comunicare. In occasione delle feste, Donzelli propone i quattro volumi in un unico cofanetto, dal titolo “I classici a colori”, che sarà un regalo appropriato per chi ama il teatro, la lirica, la pittura, il disegno, la narrativa, la religiosità insita nella Genesi... un regalo che ciascuno può fare ad amici cari e anche a se stessi!