Recensione
Carlo Dutto, Close-up, 13/12/2013

Un libro della Donzelli sui Canti di Natale - da Jingle Bells a Lady Gaga

Il canto è da sempre uno degli appuntamenti irrinunciabili di ogni buon Natale che si rispetti: in chiesa per la novena, ovviamente, ma soprattutto in casa, davanti all’albero o al presepe, ma anche per strada ubriachi di vin brulè. Sono canti di gioia, raccoglimento, devozione e nostalgia che nei secoli si sono arricchiti di nuovi temi in sintonia con il proprio tempo, fino a celebrare un’idea laica del Natale corrispondente al suo inesorabile trasformarsi in business planetario.

Quello dei canti natalizi è un corpus consolidato e radicato a livello internazionale, che ogni anno viene rispolverato con regolarità e arricchito di nuove interpretazioni. Si tratta di un repertorio immenso che abbraccia secoli di storia passando per tutti i generi musicali: dal folklore alla musica classica, dallo swing alla canzone d’autore, dal rock al pop contemporaneo.

Paolo Prato nel libro I CANTI DINATALE - Da Jingle Bells a Lady Gaga della Donzelli (collana saggi, pp. 260, € 36,00) attraversa questo universo con un’ampiezza di sguardo che sino a oggi mai nessuno aveva tentato, costruendo un libro ricco di racconti, curiosità, immagini, note musicali, pensato per tutta la famiglia e per tutti coloro che amano la musica e sono stregati ogni anno dalla magia dello spirito natalizio. In circa ottanta schede si offrono la genesi della canzone, la sua fortuna, l’autore, gli interpreti principali, il testo più o meno completo con la relativa traduzione, lo spartito e un QR code, che consente di ascoltare con lo smartphone i singoli brani.

Dai carols medievali alle melodie della tradizione classica di Bach, Händel o Mendelssohn, da Jingle Bells e Tu scendi dalle stelle alle filastrocche per bambini, da Bing Crosby a Lady Gaga, questo volume è un viaggio appassionante nelle musiche natalizie e un modo per scoprire il Natale e la sua storia. Un libro da leggere, sfogliare e soprattutto da cantare.