Recensione
Massimiliano Panerari, Outlook, 01/09/2013

Promettenti quegli anni sessanta

C’è stato un triennio della nostra storia dopo il quale, se cavalcato adeguatamente (come, pur troppo e im - mancabilmente non si è fatto), nul - la sarebbe stato più come prima. In po - sitivo. Ce lo racconta Michele Mezza, noto giornalista Rai (e tra gli inventori di RaiNews 24), in un libro fitto di conversazioni con studiosi e protagonisti dell’economia, della politica e della cultura. Il triennio compreso tra il 1962 e il ’64, ricchissimo di «lune» a portata di mano, e di personalità formidabili (come A - driano Olivetti), po - teva rappresentare la grande occasione per gettare le basi del protagonismo dell’Italia nell’economia della conoscenza e dell’high tech. Alcune delle risposte per capire perché, malauguratamente, ciò non sia accaduto si trovano