Recensione
Anita Ceccarelli, Rivista del Cinematografo, 01/12/2012

Cinema in lotta

Il cinema è stato, per la generazione del '68, un luogo decisivo nel quale formare opinioni e visioni del mondo. Questo volume ne testimonia la significativa presenza sui giornali della sinistra extraparlamentare, richiamando alla memoria il clima che si respirava negli anni del fenomeno nato con le lotte studentesche del '68.L'importanza del cinema nel linguaggio quotidiano e l'attenzione che in esso era riposto , vengono riperocrsi attraverso interventi duri, vigorosi, comprensibili solo se inseriti nel fermento del dibattito di quegli anni, che testimoniano una passione, quella per il cinema, che mai come allora ha trovato spaio nel dibattito culturale nazionale.