Recensione
Mara Dompé, Corriere di Saluzzo, 30/11/2012

Passione per le storie

Silva è una bambina dagli occhi scuri e dal cuore palpitante come il frullare d'ali di una farfalla. La sua passione sono le storie, cha ascolta e conserva nella memoria. Ma le storie sono tante, tantissime, e quando la memoria non basta più decide di raccoglierle in una rete. La tesse lei stessa con fili avanzati di una sarta. Eì una rete di tutti i colori, per pescare storie di ogni tipo: storie paurose, amorose, curiose, storie mai sentite e mai viste. Ma neppure la rete è sufficiente, e neppure il panno su cui Silva le scriverà con l'inchiostro nero della seppia, e neppure il libro che cucirà unendo tutte le storie. Il testo, che ha le cadenze di un racconto antico, è di Luisa Mattia, le tavole di Vittoria Facchini. Al tratto rapido in bianco e nero dell'illustratrice, si intrecciano garbugli di fili colorati, forbici, ritagli di stoffa che sembra di poter toccare e invece sono semplicemente fotografati e diventati in questo modo, magicamente, parte della pagina.