Recensione
Stefano Manferlotti, Venerdì di Repubblica, 13/07/2012

Tre anni dopo, I tre Moschettieri

Tre anni dopo, nel 1842, irromperanno i tre moschettieri e di questo romanzo si parlerà sempre meno. Invece tutti i marchi del grande scrittore francese sono già qui: giovanotti sempre pronti a mettere mano alla spada, femmine sregolate, complotti dentro e fuori la Corte, fughe e tradimenti, avventure tragiche e comiche, in un congegno narrativo perfetto.