Recensione
Redazione, Terrasanta, 01/06/2012

In bilico tra unità e frantumazione

In bilico tra unità e frantumazione regionalistica: la Libia oscilla tra questi due poli alla vigilia delle elezioni previste per il 23 giugno. Ma solo con la realizzazione di un governo unitario e centrale e con l'avvio di un processo di riconciliazione nazionale il Paese potrà evitare l'implosione statuale, avverte il politologo italolibico Karim Mezran in Libia. Fine o rinascita di una nazione?, un testo fondamentale per capire dove affondino le radici della «improbabile rivolta» che ha rovesciato il colonnello Gheddafi e per avanzare alcune ipotesi sul futuro del Paese. Mezran ha curato con Arturo Varvelli un'ottima antologia di saggi per spiegare come il tormentato passato della Libia pesi fortemente sulla confusa fase di passaggio guidata dal Consiglio nazionale di transizione (Cnt). Con lo scenario non remoto che nei prossimi mesi prevalgano le logiche divisorie affermate durante la guerra da gruppi legati a realtà territoriali diverse (Bengasi, Misurata, Jebel Nafusa, Zintan, ecc.) e che la Libia venga spartita in entità federate.