Recensione
Stefano Manferlotti, Venerdì di Repubblica, 01/06/2012

Storie d'amore

Francese di origine bulgara e famosa semiologa, l'autrice interroga ampie sezioni del pensiero e dell'arte occidentali alla ricerca, come i grandi che cita, di quell'araba fenice alla quale si dà il nome di Amore. Non vi è chi sappia risolvere l'arcano, ma la bellezza delle loro opere resta il miglior viatico per chi voglia addentrarsi in questo lucente buio.