Recensione
Mario A Rumor, Il Mucchio, 31/01/2012

Cronaca di viaggio

Un luogo dell'anima americana visitato da un uomo terrigno, fiero di poter affondare i piedi nella sabbia, nel fango ( meglio se ai lati di una carreggiata) e intanto investigare cn lo sguardo . Il luogo dell'anima americana è il sottotitolo di Cape Cod, l'uomo è Henry David Thoreau, cronaca di viaggio compiuto a piedi e in diligenza in un periodo compreso tra il 1849 e il 1855 ( solo per vedere l'Oceano, confessa lo scrittore di Walden), è uno di quei libri che occorre porarsi dietro sulla classica isola deserta. Un libro spirituale e terreno in quasi trecento pagine di esplorazione votiva in mezzo a luoghi, persone, storie, pubblicato postumo dopo la morte di Thoreau e nel 1865 e nato da una serie di conferenze che l'autore tenne alcuni anni prima (e senza esserci davvero).