Recensione
Fiorella Iannucci, Il Messaggero, 01/10/2011

Le paure degli adulti secondo Garmann

Ecco un nome da tenere in mente:Garmann. Ha sei anni, è biondissimo e lentigginoso. E ha paura del primo giorno di scuola. ma gli adulti hanno paura? "L'estate di Garmann" è il primo di una serie firmata da Stian Hole, non è solo un originale viaggio visivo nel mondo dell'infanzia ma è pieno di domande profonde dei bambini. E, per una volta, non sfigurano nemmeno le risposte dei grandi: quelle delle tre vechie zie che arrivano "portandosi dietro reumatismi, ernie e crostata di mandorle". Rispondono, le zie, a domande dirette e "imbarazzanti". Garmann ne darà una sua interpretazione tenera, poetica, divertita. Che unisce, non divide, le età della vita.