Recensione
Redazione, Il Segnalibro, 01/09/2011

Paure

E' l'ultinmo giorno delle vacanze estive. Le vecchie zie sono venute in visita e nell'aria c'è già l'autunno. I denti di Garmann non si muovono. Lui se li è toccati ogni giorno per tutta l'estate, ma ormai è una questione urgente. La scuola comincia domani. Garmann ha paura. Ma anche i grandi ce l'hanno, ognuno la sua...Vincitore dei più prestigiosi premi internazionali....Bologna ragazzi Award 2007, Prix Sorcières 2009, Best Children Book of the Year 2009. L'estate di Garmann è il primo di una serie di fortunati libri dedicati da Stian Hole al lentigginoso biondino alle prese con la scoperta del mondo. L'estate di queste pagine sorprendenti è quella che precede l'inizio della scuola, ecco perchè Garmann ha tanta, ma proprio tanta paura. E l'unico modo di tenerla a bada è di scoprire se ce l'hanno anche gli altri - per esempio le tre scanzonate e attempatissime ziette che trascorrono l'estate in casa sua ; oppure la mamma, provetta girdiniera; o il papà, giramondo maestro d'orchestra. E la riposta è Sì!Anche loro , i grandi, hanno un sacco di paura - chi di non riuscire più a camminare, chi di perdere la dentiera, che di morire, chi di allontanarsi da lui....Insomma, quando l'estate finisce e le ziette tornano in città, Garm,ann è pronto: la sua paura s'è fatta coraggio e l'indomani la mamma lo accompagnerà alla fermata dello scuolabus. Una storia che scopre le affinità tra le tante età della vita, con un tocco che mescola humour, poesia e tenerezza.