Recensione
Jeanne Perego, http://insalatamente.blogspot.com, 07/05/2011

La parola del giorno: Loriot

Loriot (pseudonimo di Vicco van Bulow). Oggi lunghi tempi d'attesa all'aeroporto di Pisa prima del volo per tornare a casa. Dopo la consueta occhiata ai quotidiani, mi sono dedicata al volumetto che mi ero portata nella borsa a mano: "Uomini e donne, editore Donzelli: un gioiellino d'umorismo d'altri tempi e di altri stili. I litigi tra mogli e mariti sono tratteggiati da Loriot - autore e regista quasi novantenne, praticamente sconosciuto in Italia ma popolarissimo in Germania - con una classe e una finezza che oggi sono merce rara se non addirittura esaurita. Un'ottantina di vignette per raccontare le quotidiane incomprensioni di coppie come tante altre. Nessuna forzatura, nessun eccesso fuori luogo: le frizioni insorgono per i (normali) motivi più disparati, dalla scelta di un materasso alla guida nel traffico, dall'abbigliamento a tic e manie, ogni occasione è buona per finire sull'orlo di una crisi di nervi. Proprio come accade nella realtà. Asciuttissimi i dialoghi, sono soprattutto le immagini a raccontare delle storielle che riescono a strappare delle sane risate e a far passare qualche attimo leggero e sereno a chi sfoglia il volumetto.