Recensione
Paolo Mauri, Venerdì di Repubblica, 20/05/2011

Così Cechov scrisse per i bambini

La ricetta di Cechov in letteratura, inventata un secolo e mezzo fa, viene oggi applicata nei più avanzati studi di pedagogia infantile. "Non si dovrebbe mai scrivere per i bambini, piuttosto bisognerebbe avere il coraggio di selezionare per loro quello che è già stato scritto per i grandi, ciò che conta è la scelta e la dose della medicina, che non può essere diversa solo perchè si tratta di un bambino". All'insegna di questo principio, Peter Urban, grande conoscitore europeo del maestro russo, ha selezionato i racconti cechoviani più adatti ai bambini (Muso di volpe, Donzelli, illustrati da Tatjiana Hauptmann, disegni ai lati). Quattordici piccoli capolavori scritti dal padre di tutti i minimalismi, che grazie al meccanismo della sottrazione, attraverso storie minute e quotidiane, riesce a tratteggiare lo spirito di un'epoca.