Recensione
Giovanni Bracco, Il Sole 24 ore Radio Cor, 19/04/2011

Edilizia: in un libro la storia degli abusi in Italia

"In quindici anni il cemento e l'asfalto hanno cancellato un territorio agricolo grande come l'Umbria". Lo denuncia Paolo Berdini, ingegnere e pianificatore urbanistico in un volume fresco di stampa per Donzelli editore, "Breve storia dell'abuso edilizio in Italia. Dal ventennio fascista al prossimo futuro, presentato oggi a Roma. "Se negli altri Paesi si continua a investire nel futuro- scrive Berdini, che per Donzelli aveva già scritto nel 2008 un libro-denuncia sugli scempi urbanistici di Roma, "La città in vendita - negli ultimi dieci anni, in Italia, la produzione legislativa che riguarda il territorio ha avuto un unico obiettivo: cancellare le regole. E nel Paese dei tre condoni e dell'illegalità radicata, la conseguenza è stata capovolgere l'obiettivo di sconfiggere l'abusivismo. Oggi è l'indifferenza verso le leggi ad aver trionfato quale tratto unificante del paese".