Recensione
Elisabetta Bolondi, www.ventonuovo.eu, 23/04/2011

Fra moglie e marito......

"Per la prima volta in Italia l'irresistibile comicità del più grande disegnatore tedesco" recita la fascetta in cui è avvolto il piccolo libro di Loriot (Vicco Von Bulow) appena uscito in libreria. Lo segnaliamo perchè è davvvero insolito per l'editoria italiana: sembra di vedere, nelle primissime pagine, le vignette/freddure della Settimana Enigmistica, soprattutto quelle definite "senza parole": effettivamente la qualità e l'incisività del segno grafico danno la dimensione di una comicità che non ha bisogno di commenti, tanto è universale e condivisa: come non sorridere di fronte alla donna nuda che apre la porta di casa ad un piazzista che vende aspirapolvere al quale candidamente dice:"Oh....credevo fosse il postino!".

Procedendo nelle circa 90 pagine del libretto si possono vedere e apprezzare immagini e dialoghi fra coppie stagionate, giovanissime, regolari, clandestine, ma il senso non cambia: l'ironia dell'autore è tutta rivolta ad affermare che uomo e donna non sono fatti per stare insieme, le differenze di sensibilità, di tempi di reazione, di gusti, di abitudini dichiarano con forza la loro incompatibilità. Assolutamente esilarante il dialogo fra lei e lui nel capitolo intitolato con sottile ironia "relax": Hermann, il marito, in pantofole e giacca da casa sonnecchia sulla poltrona. La moglie provocatoriamente, dalla cucina dove sta rigovernando lo provoca in tutti i modi possibili. Leggere per credere! La qualità editoriale del volumetto credo stia soprattutto nell'alternare testi e dialoghi surreali a vignette ed immagini grafiche graffianti, urticanti, dove tutti noi non esitiamo, con qualche pizzico di vergogna, a rispecchiarci ed identificarci. In tempi di volgarità, di barzellette hard, di doppi sensi, francamente tempi poco eleganti, questo piccolo "wallpaper" vi riconcilierà con le barzellette, che possono essere deliziose!