Recensione
Redazione, Il Forestale n. 60, 01/03/2011

Storia del condono

Finora sono tre le leggi di condono edilizio approvate dal Parlamento, e per quanto possa sembrare strano non è stato fornito dall'opinione pubblica nessun rendiconto su quante domande siano state presentate, quanti edifici siano stati condonati, quanti ettari di terreno agricolo siano stati divorati dalle costruzioni, quale sia il bilancio economico delle tre leggi. Siamo un paese in cui il Corpo forestale dello Stato spende grandi enetgie nel far rispettare le leggi, a partire dai piani urbanistici, e cioè le regole che disegnano il futuro delle città. E la china rovinosa dell'Italia pare non arrestarsi: l'abusivismo di "necessità" non esiste più da tempo, è una favola come quella dell'autocombustione dei boschi. L'abusivismo edilizio è impensabile e sconosciuto in tutti gli altri paesi europei. Ed è urgente chiedersi quale sia il male oscuro che non permette all'Italia di divenire un paese in cui le regole sono rispettate.