Responsive image
Gigliola Pagano De Divitiis

Verso i mari del Nord

Mediterraneo ed Europa settentrionale in età moderna

Meridiana
2005, pp. VI-122

ISBN: 9788886175821
€ 16,00 -5% € 15,20
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 15,20
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Fra la fine del Cinquecento e l’inizio del Settecento le potenze atlantiche, in particolare l’Inghilterra e l’Olanda, sostituirono le marinerie italiane e occuparono la maggior parte delle rotte marittime che collegavano il Mare del Nord con il Mediterraneo e che attraversavano tutto il Mare Interno. Il libro di Gigliola Pagano de Divitiis, attraverso analisi approfondite, dimostra che l’area mediterranea conquistata dalle flotte, dai mercanti e dalle merci nordiche non solo influenzò lo stile di vita delle popolazioni del Nord Europa, ma rimase per loro un forte punto di riferimento culturale. Le importazioni di uva passa, di sete e prodotti serici, gli acquisti di opere d’arte, i viaggi del Grand Tour sono solo alcuni degli aspetti di questo fenomeno di lunga durata.

Autore

Gigliola Pagano De Divitiis

Gigliola Pagano de Divitiis insegna Storia economica all’Università della Calabria. Ha frequentato la London School of Economics and Political Studies. Vincitrice nel 1979 e 1980 della Wolfson Fellowship, ha ottenuto il premio dell’Accademia dei Lincei per la storia. Tra le sue pubblicazioni, Il commercio inglese nel Mediterraneo dal ’500 al ’700. Corrispondenza consolare e documentazione britannica tra Napoli e Londra (Napoli 1980), Mercanti inglesi nell’Italia del Seicento. Navi, traffici, egemonie (Venezia 1990; Cambridge 1997) e L’Italia del secondo Settecento nelle relazioni segrete di William Hamilton, Horace Mann e John Murray (Napoli 1997).