Responsive image
Orlando Franceschelli

Dio e Darwin

Natura e uomo tra evoluzione e creazione

Saggine, n. 85
2005, pp. VI-168, seconda edizione con l'aggiunta di una postfazione:

ISBN: 9788879899987
€ 12,50 -5% € 11,87
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 11,87
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Crisi ecologica, polemiche sull’insegnamento del darwinismo, scontro tra laici e cattolici su questioni bioetiche sempre più impegnative: già questi temi ci ricordano come il confronto su natura e creazione rappresenti il problema nel quale siamo tutti coinvolti. Ma in quali termini si presenta oggi questo confronto? La risposta è ben nota: Darwin ha segnato un punto di svolta epocale e semplicemente inaggirabile. Dopo Darwin, è veramente cambiato per sempre il nostro modo di guardare al mondo, alla natura umana, all’etica. E anche a Dio, alla sua onnipotenza e alla sua giustizia: quali domande rivolgerebbe un Giobbe «darwiniano» a un Creatore che dona la vita, tollerando però il male fisico, le ferite e gli tsunami planetari documentati dai processi evolutivi? Dio e Darwin, appunto: l’esito più alto e attuale di tutto il confronto tra la modernità e l’eredità teologico-filosofica delle sue stesse radici cristiane. Accanto agli snodi più rilevanti del naturalismo darwiniano, il libro discute anche gli attacchi sferrati contro di esso dagli odierni neo-creazionisti, e la loro confutazione da parte di biologi, filosofi e persino teologi interessati a confrontarsi col naturalismo darwiniano. Riconosciute le rispettive plausibilità di naturalismo e fede nella creazione, è possibile impegnarsi in un dialogo capace di evitare sia tentazioni fondamentaliste sempre ricorrenti, persino ai massimi vertici della Chiesa cattolica, sia sterili polemiche anti-religiose. A un simile confronto alto può indurci proprio Darwin, metafora tra le più emblematiche del passaggio moderno dal creato alla natura. Da un simile dialogo della plausibilità può essere arricchita, insieme alle nostre vite, anche la nostra convivenza civile e democratica. Un libro che non ha mancato di suscitare interesse e polemiche tra quanti, credenti e non credenti, vivono con disagio l’idea di un dialogo tra naturalismo darwiniano e teismo evoluzionistico. La tempestiva seconda edizione del volume, con l’aggiunta di una nuova postfazione nella quale l’autore ribadisce le ragioni del dialogo, dà conto anche degli ultimi sviluppi del dibattito.

Autore

Orlando Franceschelli

Orlando Franceschelli, filosofo, è autore di Dio e Darwin. Natura e uomo tra evoluzione e creazione (2005), che ha suscitato un vivace dibattito nella comunità scientifica e filosofica; La natura dopo Darwin. Evoluzione e umana saggezza (2007); Karl Löwith. Le sfide della modernità tra Dio e nulla (2008, seconda edizione ampliata); Darwin e l’anima. L’evoluzione dell’uomo e i suoi nemici (2009); Elogio della felicità possibile. Il principio natura e la saggezza della filosofia (2014), tutti pubblicati da Donzelli. Dal 2006 al 2009 è stato docente a contratto di Teoria dell’evoluzione e Politica presso la Facoltà di Filosofia dell’Università «La Sapienza» di Roma. Per i tipi della Donzelli ha tradotto e curato le edizioni italiane di Spinoza. Deus sive natura (1999) e Dio, uomo e mondo nella metafisica da Cartesio a Nietzsche (2000, 2018) di Karl Löwith.