Responsive image
Angelo Ventrone

Il nemico interno

Immagini e simboli della lotta politica nell'Italia del '900

Saggi. Storia e scienze sociali
2005, pp. X-339, con 119 illustrazioni a colori, rilegato

ISBN: 9788879899789
€ 27,00 -5% € 25,65
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 25,65
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Uno degli strumenti della lotta politica in Italia, lungo tutto il Novecento, è stata l’intensa attività di propaganda caratterizzata da un alto tasso di violenza, tanto nel linguaggio quanto nelle immagini. Con la prima guerra mondiale, infatti, accanto alla figura del nemico esterno, si è definitivamente imposta quella del nemico interno, disfattista, sabotatore, dedito a tramare alle spalle dei compatrioti. È stata l’accesa polemica tra neutralisti e interventisti di fronte allo scoppio del conflitto mondiale a imporre il parallelismo tra queste due immagini di nemico. Da allora si è definito un modello, adottato da tutte le forze politiche del primo dopoguerra e poi ulteriormente messo a punto dal fascismo negli anni della dittatura. Cosicché nel secondo dopoguerra, caduto rovinosamente quel regime e ripristinata la dialettica democratica, lo scontro tra comunismo e anticomunismo si è svolto in gran parte in continuità con quei moduli espressivi, secondo i temi, i luoghi comuni, gli schemi figurativi e gli slogan elaborati nei decenni precedenti. E la forza di seduzione di quel modello di contrapposizione frontale, duplicatasi negli anni con l’evolversi dei diversi scenari politici, pesa ancora oggi, sia pure in modo meno virulento, sul confronto politico. In questo volume se ne può seguire l’evoluzione attraverso più di cento immagini, tra manifesti, volantini, vignette, cartoline, raccolte da archivi pubblici e privati. Ne emerge, secondo un’angolatura particolare, una vera e propria storia della lotta politica nell’Italia contemporanea.

Autore

Angelo Ventrone

Angelo Ventrone insegna Storia contemporanea all’Università di Macerata. Studioso di movimenti sociali, di comunicazione e violenza politica, ha pubblicato, tra gli altri, «Vogliamo tutto». Perché due generazioni hanno creduto nella rivoluzione. 1960-1988 (Laterza, 2012); Grande guerra e Novecento. La storia che ha cambiato il mondo (Donzelli, 2015) e, con Carlo Fumian, Il terrorismo di destra e di sinistra in Italia e in Europa. Storici e magistrati a confronto (Padova University Press, 2018).