Responsive image

Lo stato sociale in Italia

Un decennio di riforme. Rapporto IRPPS-CNR 2003-2004

Prefazione di: Enrico Pugliese

Centauri
2004, pp. XX-459

ISBN: 9788879898966
€ 24,00 -5% € 22,80
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 22,80
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Nel corso degli anni novanta in tutti i paesi europei hanno avuto luogo significativi interventi di riforma nei sistemi di welfare, in una certa misura convergenti anche in nazioni con governi di orientamenti politici diversi, determinati da analoghe trasformazioni a livello demografico e sociale, oltre che dalla comune esigenza di mantenere la spesa pubblica per le politiche sociali entro limiti sostenibili dal punto di vista macro-economico. In Italia il decennio si è caratterizzato per una ricchezza senza precedenti di iniziative che hanno introdotto importanti cambiamenti, pur non modificando in maniera significativa il modello italiano di welfare. Esse si sono orientate secondo tre grandi linee di tendenza: quella della razionalizzazione, quella della privatizzazione e quella del decentramento delle responsabilità nella gestione delle politiche sociali. Il presente rapporto è dedicato all’analisi dell’evoluzione del sistema italiano di welfare in tutte le sue principali dimensioni (dall’assistenza alla sanità, dalle politiche per gli anziani a quelle per la famiglia e per i minori, dalla scuola al lavoro e all’immigrazione) con riferimento ai fattori di cambiamento e alle loro implicazioni per le politiche sociali. L’analisi è inquadrata nel contesto dei mutamenti demografici e sociali del paese, che hanno fatto registrare tra l’altro una persistente riduzione della natalità, un accentuato invecchiamento della popolazione, uno stabilizzarsi della presenza straniera e una più complessa realtà del mercato del lavoro.