Responsive image
Francesco Maggio

Economia inceppata

Può funzionare il capitalismo senza l'etica?

Interventi
2004, pp. VI-149

ISBN: 9788879898768
€ 12,00 -5% € 11,40
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 11,40
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

«Il capitalismo – sosteneva Fernand Braudel – è una cometa cinica, calcolatrice, pronta ad abbandonare cieli a lungo prediletti per raggiungerne altri, remoti, impensati e più propizi». Oggi questa cometa è in viaggio. Non si può dire che abbia abbandonato gli Stati Uniti, ma è verosimile che non li consideri più la propria meta. Né tale può dirsi l’Europa, o il Giappone, la cui economia è da oltre dieci anni in letargo. Sembra che le grandi potenze economiche del pianeta stiano vivendo in un perdurante stato confusionale e che la loro economia si sia inceppata. A ben guardare, l’etica è stata la grande assente dalla scena economica di questi anni, caratterizzati da un’inguaribile ingordigia: è stato così per gli Usa, che pur avendo un sistema capitalistico fondato su una logica meritocratica, hanno vissuto i più grandi scandali finanziari della storia, e lo stesso sta accadendo in Italia. Che sia proprio l’etica la scintilla capace di rimettere in moto il sistema? Quali altri fattori potranno concorrere nel medio periodo a invertire un ciclo negativo che la globalizzazione sembra aver ulteriormente aggravato? In queste pagine l’autore prova a rispondere agli interrogativi cruciali che interessano il dibattito economico italiano e internazionale, senza mai distogliere lo sguardo dagli esiti concreti che simili problemi hanno sulla vita quotidiana di tutti noi.

Autore

Francesco Maggio

Francesco Maggio è stato per diversi anni ricercatore economico a Nomisma. Scrive di finanza etica e di economia non profit per «Il Sole-24 Ore» e per il settimanale «Vita», di cui cura l’inserto «Etica & Finanza». È autore, tra l’altro, insieme a Gian Paolo Barbetta, di Nonprofit (Bologna 2002), con il quale ha vinto il Premio Ape 2003.