Responsive image
Giacomo Leopardi

Zibaldone di pensieri

Edizione tematica stabilita sugli Indici leopardiani

A cura di Fabiana Cacciapuoti Prefazioni di Antonio Prete

Biblioteca
2003, pp. Edizione in cofanetto. Sei volumi indivisibili

ISBN: 9788879898041
€ 120,00 -15% € 102,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 102,00
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro
Autore

Giacomo Leopardi

L’immenso manoscritto dello Zibaldone di pensieri di Giacomo Leopardi – custodito presso la Sezione manoscritti della Biblioteca Nazionale di Napoli – è costituito da un insieme di fogli singoli che Leopardi teneva in una cassetta: una cassetta che lo seguiva in ogni suo spostamento e che probabilmente arrivò a contenere, nel suo punto culminante, 4526 pagine di testi in fogli separati e numerati progressivamente, un lemmario di 555 schedine, 38 schedine (le polizzine «richiamate»), 3 indici e 7 schede di formato più grande (le polizzine cosiddette «non richiamate»), ciascuna delle quali dedicata a un percorso tematico. Quando si guardi all’insieme di queste carte – scritte lungo il corso di un quindicennio, tra il luglio del 1817 e il dicembre del 1832 – non si può non riconoscere l’intenzione del loro autore di considerare quei fogli come un universo suscettibile di diversi possibili scandagli e di differenti possibili sequenze: di più, come una sorta di macchina pensata in funzione di una sua componibilità.