Responsive image
Henry Thode

Francesco d'Assisi e le origini dell'arte del Rinascimento in Italia

La spiritualità francescana e il genio di Giotto

A cura di Luciano Bellosi, traduzione di Rossella Zeni

Saggi. Arti e lettere
2003, pp. XX-556, con 32 di tavole fuori testo a colori e 16 in b/n, rilegato

ISBN: 9788879897716
€ 48,00 -5% € 45,60
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 45,60
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

«Francesco d'Assisi rappresenta il punto culminante di un possente movimento del mondo cristiano occidentale, di un movimento che, ben lontano dal limitarsi all'ambito religioso, è stato uno dei più genuinamente universali della nostra cultura moderna. Le sue caratteristiche principali sono state la liberazione dell'individuo e una concezione soggettiva e armonica sia della natura che della religione: tutto ciò ancora mantenuto, in apparenza, entro i limiti della fede cristiana, ma inconsciamente già teso a oltrepassare quei limiti per acquisire un significato più generale. Per quanto varie siano le forme espressive del nuovo movimento, nessuna è stata tanto eloquente come nel campo artistico. Il progresso artistico ha preceduto la realizzazione del nuovo ideale in campo politico e scientifico, così come l'alba precede la luce radiosa del giorno». Testimonianza partecipe di un itinerario spirituale e umano, prima ancora che espressione alta e matura della grande storiografia tedesca dell'Ottocento, la ricerca di Henry Thode ha costituito un punto d'origine - spesso non dichiarato, ma non per questo meno determinante - di tutte le successive letture del Rinascimento italiano. L'intuizione da cui il libro prende le mosse consiste nel valorizzare la profonda connessione tra la spiritualità di san Francesco e l'arte di Giotto, tra la forza sovvertitrice della religiosità francescana e il potenziale di innovazione estetica del movimento giottesco. Le modalità di rappresentazione della vita del santo, le tipologie degli edifici di culto francescani, i rapporti tra predicazione, poesia e rappresentazione figurativa, le grandi allegorie della povertà, della castità, dell'obbedienza disegnano l'itinerario geografico e ideale di una rivoluzione spirituale e artistica destinata a segnare l'intera storia dell'Occidente.

Autore

Henry Thode

Henry THODE (1857-1920) fu direttore dell'Istituto Städel di Francoforte e poi professore all'Università di Heidelberg. Due sono i suoi grandi lavori sul Rinascimento italiano, che segnano specularmente le origini e la fine del grande movimento artistico e intellettuale: il libro su Francesco d'Assisi (1885), tradotto ora per la prima volta in italiano, e quello su Michelangelo e la fine del Rinascimento (1902-12).