Responsive image
Klaus Berger

L'apostolo Paolo

Alle origini del pensiero cristiano

Traduzione di Salvatore Patriarca

Saggi. Scienza e filosofia
2003, pp. VI-153

ISBN: 9788879897648
€ 19,00 -5% € 18,05
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 18,05
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Il punto di partenza di questo profilo di san Paolo consiste nell’idea che il nesso tra esperienza di vita ed elaborazione teologica sia assolutamente fondamentale per comprendere la complessa personalità e l’opera dell’apostolo, considerato a ragione come il «fondatore» del cristianesimo. Il percorso di Klaus Berger – uno dei più importanti studiosi tedeschi di teologia neotestamentaria di area protestante – si snoda dunque intrecciando la narrazione della vita di Paolo all’esposizione del suo pensiero teologico attraverso le lettere, il contesto in cui esse furono scritte, i loro destinatari. Nelle lettere prende corpo un pensiero filosofico e teologico che ha lasciato un segno profondo nella storia della teologia cristiana. Il concetto di «pericolo» e quello di «chiamata» rappresentano i due punti chiave dell’esposizione di Berger. Quella dell’apostolo Paolo è stata tutt’altro che una vicenda biografica lineare, vista la sua ascendenza ebraica, la sua formazione culturale e religiosa alla scuola dell’ebraismo rabbinico all’interno del contesto culturale e storico dell’ellenismo. «Chiamata» e «pericolo» sono concetti antitetici, che esprimono una forte tensione, quella che segna la vita e l’opera dell’apostolo. Il pericolo è connesso precisamente ai trascorsi di Paolo, alla sua formazione originaria. Si tratta ovviamente di un passato che continua a far sentire la sua presenza nella biografia personale, spirituale e intellettuale dell’apostolo: è il suo passato giudaico che pesa sul suo nuovo orizzonte cristiano; la chiamata rappresenta invece il futuro, il percorso attraverso il quale si realizzerà la prospettiva della nuova salvezza. La precisione e il rigore dell’argomentazione si sposano con il ritmo narrativo della ricostruzione biografica, e fanno di questo libro uno strumento utilissimo per comprendere i temi della riflessione cristiana dei primi secoli che hanno influenzato il pensiero teologico cristiano e la riflessione filosofica dell’Occidente.

Autore

Klaus Berger

Klaus BERGER ha studiato filosofia, teologia e orientalistica a Monaco, Berlino e Amburgo; dal 1974 insegna teologia neotestamentaria all’Università di Heidelberg. Tra le sue pubblicazioni tradotte in italiano ricordiamo: Psicologia storica del Nuovo Testamento (Cinisello Balsamo 1994); Ermeneutica del Nuovo Testamento (Brescia 2001).