Responsive image
Domenico CERSOSIMO e Carmine DONZELLI

Mezzo giorno

Realtà, rappresentazioni e tendenze del cambiamento meridionale

Saggi. Storia e scienze sociali
2000, pp. XXXII-288

ISBN: 9788879895699
€ 18,08 -5% € 17,18
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 17,18
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

È diverso, il Mezzogiorno? È un altro mondo? Questo libro si propone di ribaltare il punto di vista insito in queste domande. L'Italia meridionale - vi si sostiene - è una realtà media, mobile, mezzana: un legno cresciuto storto, e tuttavia cresciuto; un purgatorio dello sviluppo; un qualunque, normalissimo pezzo di mondo. A metà degli anni ottanta - quando ebbe inizio l'esperienza collettiva che si raccoglie attorno alla rivista Meridiana, e di cui gli autori sono parte integrante - la contrapposizione dualistica tra Nord e Sud era uno schema obbligato. Nei saggi, la polemica contro il dualismo costituisce la base su cui si dipana un'analisi articolata dei diversi Mezzogiorni. È così possibile constatare, specie negli ultimi anni, una forte, ancorché contraddittoria, spinta verso lo sviluppo, un'accelerazione delle dinamiche di tutte le componenti della realtà meridionale: dall'economia al reddito, dalla socialità al lavoro, dal comportamento politico al costume, alla selezione dei valori condivisi. Il cambiamento, e non la stasi, si presenta come la cifra essenziale del Mezzogiorno contemporaneo. Naturalmente, l'unitarietà del Mezzogiorno permane: esso è unito dalla storia, e più ancora dalla rappresentazione. Ma proprio il rinnovato e consapevole gioco delle rappresentazioni può modellare una nuova dialettica tra il Mezzogiorno e i Mezzogiorni, costruendo quella che gli autori definiscono una identità aperta. È auspicabile insomma che i meridionali comincino a percepirsi - e a essere percepiti - né più né meno che come tutti gli altri: un po' uguali e un po' diversi. Con un'importante conseguenza: che riconducendo il Sud dentro la normalità potrà essere tolto definitivamente ogni alibi alle forme distorte del governo e della rappresentanza meridionale, costruendo così le giuste e necessarie politiche pubbliche. A ben vedere, sono proprio le classi dirigenti del Sud l'elemento che costituisce ancora un problema irrisolto. Forse il problema: il residuo più persistente e tenace del vecchio Mezzogiorno dei meridionalisti.

INDICE

Introduzione di Domenico Cersosimo e Carmine Donzelli

1. Un pezzo di mondo di Carmine Donzelli

2. Tra questione e purgatorio di Carmine Donzelli

3. Mezzo giorno e mezzo no di Domenico Cersosimo e Carmine Donzelli

4. Le rivoluzioni del lavoro: Melfi e Gioia Tauro di Domenico Cersosimo

5. Le vie del Mezzogiorno di Carmine Donzelli

6. Luoghi e destini di Domenico Cersosimo e Carmine Donzelli

7. Sulle tracce dei distretti di Domenico Cersosimo

8. I patti territoriali di Domenico Cersosimo

9. L'identità come risorsa di Domenico Cersosimo e Carmine Donzelli

Riferimenti bibliografici

Indice dei nomi

Autori

Domenico Cersosimo

Domenico Cersosimo (Laino Borgo, 1952) insegna Economia regionale presso l’Università della Calabria. È autore di diversi contributi sui temi dei sistemi produttivi locali e dell’economia e delle politiche per lo sviluppo del Mezzogiorno.

Carmine Donzelli

Carmine Donzelli (1948) dirige la casa editrice che ha contribuito a fondare nel 1993. Nel 2012 ha pubblicato una edizione con prefazione, introduzione e commento del Quaderno di Antonio Gramsci su Machiavelli, con il titolo Il moderno Principe.