Responsive image
Giovanna ALTIERI e Mimmo CARRIERI

Il popolo del 10%

Il boom del lavoro atipico

Introduzione di Aris Accornero. Testi di Giovanna ALTIERI, Mimmo CARRIERI, Salvo LEONARDI, Cristina OTERI

Interventi
2000, pp. 167

ISBN: 9788879895231
€ 9,30 -5% € 8,83
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 8,83
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

I contratti di collaborazione coordinata e continuativa rappresentano la più importante novità che il nostro paese abbia conosciuto in questi anni nella regolamentazione delle prestazioni di lavoro. Da quando è stato istituito nel 1995 il prelievo contributivo del 10% (poi portato al 12) i lavoratori che si avvalgono di questa formula contrattuale sono cresciuti enormemente in numero: oggi superano il milione e mezzo di persone. La ricerca condotta dall'Ires (l'Istituto di ricerca economica e sociale della Cgil) che qui si pubblica consente per la prima volta di delineare un identikit, nazionale e in profondità, di questi lavoratori. Il ritratto che emerge dall'indagine smonta alcuni stereotipi correnti. Il primo è quello che in Italia vi sia una crescita costante del lavoro autonomo: in effetti la quota di lavoro autonomo rimane da mezzo secolo più alta rispetto ad altri paesi per il semplice fatto che quella del lavoro dipendente è da mezzo secolo più bassa. Il secondo è che i collaboratori sarebbero tutti lavoratori innovativi e futuribili. In realtà nella loro composizione pesano più i mestieri tradizionali che non la pur significativa presenza di figure e di mestieri nuovi. D'altra parte, non regge neanche l'idea che si tratti dei nuovi sfruttati del lavoro contemporaneo: accanto a lavoratori esecutivi troviamo una larga schiera di lavoratori della conoscenza, di professionisti e consulenti. Anche le domande e le aspettative di questi lavoratori rivelano una realtà plurale. La cosa che piace di più è l'autonomia nel lavoro. Apprezzata, anche se meno, è la flessibilità nella prestazione lavorativa. Le cose che invece piacciono di meno, come è naturale, sono da un lato l'insicurezza e la precarietà, dall'altro lato la scarsità di garanzie e di tutele. Un ritratto movimentato, che conferma il passaggio - peraltro ancora allo stato fluido - dalla società del lavoro alla società dei lavori.

INDICE

Il boom del lavoro atipico

1. Immagine e realtà del lavoro parasubordinato 2. Parasubordinatri e lavoro autonomo 3. Parasubordinati e lavori atipici 4. Parasubordinati, oppure parautonomi? 5. Fra subordinazione e autonomia: chi tutelare?

I. Le nuove forme di lavoro post-fordista: il caso italiano di Giovanna Altieri

1. Le collaborazioni coordinate e continuative: una nuova forma di lavoro? 2. Lavoro e tutele: una coppia in crisi 3. Il mercato del lavoro: un'istituzione sociale 4. Processi di atipizzazione del lavoro in Italia: dimensioni e tendenze in atto

II. Atipici, ma quanto? di Giovanna Altieri e Cristina Oteri

1. Introduzione 2. Foto di gruppo 3. Le condizioni di lavoro: tra prescrizione e autonomia 4. Il legame con il committente 5. La durata e le condizioni previste dai contratti 6. Il tempo di lavoro 7. I redditi 8. I luoghi di lavoro 9. Libertà di scelta e condizionamenti del mercato 10. Profili di parasubordinazione: tra omogeneità e differenze

III. I problemi della regolazione sociale di Mimmo Carrieri e Salvo Leonardi

1. Fra autonomia e subordinazione: la parasubordinazione nel nostro sistema giuridico e previdenziale 2. Gli attuali fondamenti normativi della parasubordinazione 3. Il progetto di legge Smuraglia 4. Ci sono spazi per la rappresentanza collettiva? 5. L'offerta di rappresentanza del sindacalismo confederale 6. Primi passi della nuova offerta sindacale 7. La necessità di nuove regole

Conclusioni. Slittamenti dei lavori: i parautonomi di Giovanna Altieri e Mimmo Carrieri

1. Il popolo del 10% 2. Una nuova costellazione di lavoratori, non un'eccezione italiana 3. Giovani o vecchi? 4. Un nuovo tipo di lavoratori? 5. Atipici o mobili? 6. Residuo o novità? 7. Rappresentare o associare?

Gli autori

Autori

Giovanna Altieri

Giovanna ALTIERI è direttore dell'Ires. Tra i suoi scritti: Presenti ed escluse. Le donne nel mercato del lavoro: un universo frammentato, Ediesse, Roma 1993. Les politiques de l'emploi en Italie, in Les politiques de l'emploi en Europe et aux Etats-Units, a cura di J. C. Barbier e J. Gautiè, Presses Universitaires de France, Paris 1998.

Mimmo Carrieri

Mimmo Carrieri insegna Sociologia economica e Sociologia delle relazioni di lavoro alla Sapienza Università di Roma. Ha condotto ricerche su vari aspetti delle relazioni industriali e delle trasformazioni sociali del lavoro. Tra le sue pubblicazioni recenti si segnalano: L’altalena della concertazione (Donzelli, 2009), I sindacati (il Mulino, 2012), Verso nuove relazioni industriali (con T. Treu, il Mulino, 2013), La partecipazione incisiva (con P. Nerozzi e T. Treu, il Mulino, 2015).