Responsive image
Lorenzo Bianchi

Ad limina Petri

Spazio e memoria della Roma cristiana

Saggi. Arti e lettere
1999, pp. XIII-140, con 119 tavole fuori testo a colori e in b/n, rilegato

ISBN: 9788879895163
€ 30,99
Temporaneamente non disponibile Temporaneamente non disponibile Temporaneamente non disponibile
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Alle origini della Roma cristiana si situa una straordinaria rivoluzione degli assetti urbani, che è insieme fisica e simbolica, e che trasformerà la capitale dell'impero nel centro riconosciuto della cristianità, nel luogo da cui si irradierà il magistero del soglio di Pietro. Tra il Vaticano e le ultime falde del Gianicolo, nel circo di Nerone e negli horti che lo contenevano, si consuma, dopo il famoso incendio del 64, il martirio dei primi fedeli della nascente Chiesa di Roma. Negli stessi luoghi, più tardi, sarà crocifisso Pietro. E sempre in quello stesso sito, dove ora è l'altare maggiore della basilica Vaticana, le spoglie dell'apostolo troveranno sepoltura.La presenza di Pietro sabilsce il fulcro topografico della zona, meta, da allora e per due interi millenni, del più significativo tra i pellegrinaggi cristiani:. molti fedeli cristiani, spinti dal desiderio di mantenere una vicinanza a san Pietro, cercheranno accanto ad esso la propria sepoltura. E saranno per primi i pellegrini dell'Europa del nord a fissare "ad limina Petri", almeno dal VII secolo, le loro strutture di ospitalità e i loro cimiteri. Qui ancora, insieme alle milizie romane, i pellegrini stessi moriranno per difendere la tomba dell'apostolo dai saraceni invasori. E proprio a presidio della memoria di Pietro, Leone IV costrurà, qualche anno più tardi, le prime mura della civitas che da lui prenderà il nome di Leoniana. Il volume di Lorenzo Bianchi ricostruisce le vicende dei luoghi e dei pellegrini nel corso dei secoli, ponendo via via in risalto testi ed epigrafi, tradizioni toponomastiche tardo-antiche e medievali, resti monumentali poco noti e dimenticati,che a fatica si riconoscono nel devastato tessuto urbano moderno. L'effetto, per il lettore, è sorprendente; mai come in questo caso la storia del sito coincide con la storia della sensibilità, della religiosità e del costume; diventa storia complessiva di una identità, che si materializza nella delimitazione e nella costruzione di uno "spazio cristiano''.

Autore

Lorenzo Bianchi

Lorenzo BIANCHI, archeologo, ricercatore del Cnr, si occupa principalmente di topografia storica di Roma. Ha pubblicato importanti saggi e lavori sull'età classica e medievale. Tra i più recenti, Case e torri medievali a Roma, L'Erma di Bretschneider, 1998; Roma: il monte di Santo Spirito tra Gianicolo e Vaticano. Storia e topografia dall'antichità classica all'epoca moderna, L'Erma di Bretschneider, 1999.

Recensioni
di Sergio Frau, La Repubblica, 21/11/1999

Gianicolo, martirio di un colle