Responsive image
Aa.Vv.

Lo stato sociale in Italia 1998

Rapporto annuale Iridiss-Cnr

Saggi di Andrea BARBIERI, Antonella CIOCIA, Paolo COCCORESE, Annabella CORCIONE, Domenico MADDALONI, Giuseppe PONZINI

1998, pp. 330

ISBN: 9788879894234
€ 18,00 -5% € 17,10
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 17,10
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Dopo gli accordi di Maastricht e di Amsterdam, l'Europa dell'Euro e del Mercato unico ha acquistato sempre maggiore concretezza, e nel contempo gli scenari nazionali hanno cominciato a perdere, almeno in parte, la loro solidità. La maggiore visibilità del contesto europeo ha contribuito a sottolineare problemi forse non inediti, ma fin qui trascurati, come quelli legati alle diverse traiettorie di sviluppo economico e sociale che caratterizzano i paesi aderenti, o in procinto di aderire, all'Unione; o come quelli relativi al processo di integrazione sociale. I sistemi nazionali di welfare, che potrebbero forse giocare un ruolo essenziale per la soluzione di tali problemi, si trovano oggi di fronte al dilemma che scaturisce da due esigenze: quella di garantire un punto di equilibrio in rapporto alla situazione interna di ciascun paese, e quella di trovare forme di mediazione e di compatibilità in rapporto all'obiettivo di una dimensione sociale comunitaria. Tutto ciò suggerisce una duplice linea di lettura. Una di taglio comparativo (qui dedicata soprattutto alle questioni connesse al mercato del lavoro e alle politiche per l'occupazione) e una concentrata sull'analisi del singolo caso nazionale (italiano), interpretato però non unicamente in termini tecnici, ma secondo un'impostazione che tenta di rilevare la percezione sociale delle trasformazioni in atto e le alternative che tali trasformazioni sottendono.