Responsive image
Giangiorgio Pasqualotto

Illuminismo e illuminazione

La ragione occidentale e gli insegnamenti del Buddha

Saggine
1997, pp. 128

ISBN: 9788879893497
€ 8,26
Esaurito Esaurito Esaurito
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Ci sono tempi in cui la palude del senso comune tende a consolidarsi in isole. Allora la navigazione dell'intelligenza si fa pericolosa, perché si illude di poter viaggiare spedita tra queste terre, mentre ben presto vi si incaglia. Anche gli insegnamenti del Buddha hanno subito le conseguenze di periodiche basse maree del pensiero. L'ampiezza con cui essi sono dilagati, per esempio, lungo le coste della cultura occidentale contemporanea è stata spesso accompagnata da una riduzione della loro profondità. Bisogna ritornare ai luoghi originari, dove sono minimi i fremiti delle mode e i brusii della chiacchiera. Diventa indispensabile allora riscoprire i centri propulsivi della potenza razionale buddhista. E in tal senso non è illegittima l'inconsueta associazione tra «illuminismo» e «illuminazione». Andando alla radice linguistica e concettuale dei due termini, questo piccolo libro di grande densità critica intende dar rilievo non tanto a lux - che indica una realtà, un fatto - quanto a lumen, che indica invece un processo, l'attività dell'illuminare, il fare chiarezza. Intesa dunque la ragione come processo, gli insegnamenti del Buddha appaiono come una delle forme più potenti e coerenti di «esercizio della ragione». In ultima analisi, l'intento qui perseguito si potrebbe definire minimo: si vuole solo far sapere che quello di Buddha è un pensiero in senso forte, uno dei più ampi e profondi che la mente umana abbia saputo produrre.

Autore

Giangiorgio Pasqualotto

Giangiorgio PASQUALOTTO insegna storia della filosofia all'Università di Padova. Tra i suoi studi ricordiamo: Avanguardia e tecnologia, Roma 1971; Teoria come utopia, Verona 1974; Storia e critica dell’ideologia, Padova 1978; Saggi di critica, Padova 1980; Pensiero negativo e civiltà borghese, Napoli 1981; Saggi su Nietzsche, Milano 1988; Il tao della filosofia. Corrispondenze tra pensieri d'Oriente e d'Occidente, Parma 1989, 19952; L'estetica del vuoto. Arte e meditazione nelle culture d'Oriente, Venezia 1992, 19932. È stato tra i fondatori, a Venezia, dell’Associazione Maitreya.

Recensioni
di Franco Marcoaldi, la Repubblica, 25/11/1997

Il pensiero forte della lezione buddhista