Responsive image
Lucien Febvre

Onore e patria

Prefazione di Carmine Donzelli, traduzione di Adelina Galeotti

Saggi. Storia e scienze sociali
1997, pp. XXI-170

ISBN: 9788879893350
€ 14,46 -5% € 13,74
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 13,74
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

«Onore e patria» è il titolo dei due corsi tenuti da Lucien Febvre al Collège de France tra il 1945 e il 1947, e ripresi un decennio più tardi, in vista della pubblicazione di un volume che l'autore non ebbe il tempo di portare a compimento. Il titolo, che riprende il motto della Marina militare francese, richiama la vicenda di due fratelli che, nel 1942, avevano fatto discendere da quelle parole d'ordine l'adesione a schieramenti contrapposti, con esiti tragici per entrambi. Ed è proprio il possibile conflitto tra le due nozioni, per altri versi accoppiate in un lunga tradizione comune, a suscitare in Febvre una riflessione di potente portata storica, su «questo grande tema, uno dei più strazianti, forse, che un francese possa proporsi di prendere in esame, all'indomani di questi quattro anni di notte e di lampi, con l'aiuto della ragione, ma anche di un cuore fraterno; uno dei più rilevanti che un francese, che sia anche uno storico, possa proporsi di illuminare attraverso la storia». Attraverso una congiunzione finissima di erudizione, intuito e passione civile, il grande storico cerca di trovare nella Chanson de Roland o in Rabelais, in Montaigne o in Corneille, in Bossuet o in Stendhal, e naturalmente entro i suoi stessi più profondi convincimenti, gli imperativi che dal sentimento dell'onore e dall'attaccamento alla patria derivano, e le modalità con cui simili parole mobilitano, di tanto in tanto, in modo così deciso e perentorio, le coscienze. Testimonianza preziosa, particolarmente viva e commovente, dei meccanismi del lavoro storico, questo testo incompiuto e rimasto per lunghi anni inedito, ritrovato per caso in una soffitta del castello che fu di Tocqueville, restituisce il senso di una riflessione attualissima. Mai come oggi, di là da ogni facile costrizione entro i territori della retorica, onore e patria mostrano intatta la loro capacità di orientare, in certi momenti, le scelte decisive della nostra vita collettiva.

Autore

Lucien Febvre

Lucien Febvre (1878-1956) è stato uno dei più grandi storici del Novecento. Dal 1919 fu chiamato a insegnare all’Università di Strasburgo e qui conobbe Marc Bloch, con cui costruì un profondo sodalizio intellettuale che avrebbe dato vita, nel 1929, alle «Annales», una delle esperienze più vive della cultura storica europea. Tra i suoi insuperati lavori ricordiamo Filippo II e la Franca Contea (1979) e La terra e l’evoluzione umana (1980). Di Febvre Donzelli ha pubblicato Onore e patria (1997), Il Reno. Storia, miti, realtà (1998) e L’Europa. Storia di una civiltà (1999, 2019).

Recensioni
di Giovanni Carpinelli, L'INDICE dei libri del mese, 01/12/1997

Fratelli di Francia

di Enzo Siciliano, L'Espresso, 26/06/1997

Francesi d'onore