Responsive image
Roberto Esposito

L'origine della politica

Hannah Arendt o Simone Weil?

Saggine, n. 22
1996, pp. 128

ISBN: 9788879892759
€ 8,26
Non disponibile Non disponibile Non disponibile
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Da dove nasce la politica? Cosa la lega alla terribile guerra - quella intorno a Troia - che la precede e in qualche modo la determina? Qual è il suo rapporto con la libertà e con il male, con la giustizia e con il potere? Sono le domande essenziali che attraversano questo libro, in cui la ricerca sull'origine della politica fa tutt'uno con quella sul suo destino. Ma l'elemento di particolare interesse è che tali domande sono poste alle due maggiori pensatrici del secolo, Hannah Arendt e Simone Weil, da uno dei loro più sensibili interpreti. Da questo punto di vista il libro costituisce il primo «corpo a corpo» tra due pensieri che della politica hanno fatto il loro oggetto privilegiato. E tuttavia, nonostante la loro singolare prossimità spirituale e anche biografica - entrambe donne, entrambe ebree, entrambe segnate dall'esperienza della persecuzione e dell'esilio - Hannah Arendt e Simone Weil danno risposte profondamente diverse ai grandi interrogativi che ancora ci inquietano. La Grecia, Roma, la tradizione cristiana, la modernità, il totalitarismo novecentesco sono i «luoghi del tempo» in cui si snoda questo appassionante confronto a distanza.

Autore

Roberto Esposito

Roberto Esposito insegna Filosofia teoretica presso la Scuola Normale Superiore. Tra le sue opere ricordiamo: Categorie dell’impolitico (il Mulino, 1988); Bíos. Biopolitica e filosofia (Einaudi, 2004); Dieci pensieri sulla politica (il Mulino, 2011); Due. La macchina della teologia politica e il posto del pensiero (Einaudi, 2013); Le persone e le cose (Einaudi, 2014).