Responsive image
Piero Bevilacqua

Tra natura e storia

Ambiente, economie, risorse in Italia

Saggi. Natura e artefatto
1996, pp. 224

ISBN: 9788879892254
€ 18,08 -15% € 15,37
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 15,37
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

La natura che è oggetto di questo volume non è l'idillio primigenio guastato dall'opera dell'uomo, ed espunto per sempre dalla faccia della terra. È piuttosto il frutto di un lungo processo di manipolazione compiuto dal lavoro umano nel corso del tempo. Ma la natura non è stata nel frattempo una realtà passiva ed inerte; essa ha interagito, ha accompagnato o contrastato le trasformazioni che su di essa si operavano, è stata - attraverso il lavorio del suo sotterraneo laboratorio chimico, e con l'aiuto decisivo e "gratuito" del sole e della pioggia - una protagonista attiva della vita economica. Solo se si riconosce alla natura questo ruolo attivo si può riconsegnare l'economia alla sua reale dimensione, che secoli di teoria economica hanno cancellato e rimosso. In questo sforzo di cambiare la natura accade che - come ricordava già Marx - l'uomo se ne ritrovi a sua volta profondamente modificato. Nel canalizzare il corso dei fiumi, nel manipolare l'acqua a scopi irrigui, nel rivestire di alberi le colline, nel risanare un territorio infestato, gli uomini sono spinti ad adattarsi ai luoghi, sono costretti a plasmare in relazione ad essi la loro stessa organizzazione sociale: devono produrre uno sforzo politico di concertazione e di governo degli interessi, devono intervenire sulle ricchezze private per indirizzarle all'opera di trasformazione. I capitoli di questo libro - sull'uso della risorsa acqua, sul ruolo delle catastrofi naturali nelle trasformazioni di un territorio, sulla bonifica come occasione di interazione dialettica tra poteri pubblici e interessi privati, sull'economia degli alberi e la trasformazione dell'habitat di una regione - si concentrano sul contesto dell'Italia negli ultimi tre secoli. Ma a ben vedere essi contengono una più generale lezione di metodo. La storia della natura vi si rivela come un contraltare indispensabile, come un vincolo, duttile ma non eludibile, per ogni vicenda umana.

Autore

Piero Bevilacqua

Piero Bevilacqua, già professore ordinario di Storia contemporanea all’Università di Roma «La Sapienza», nel 1986 ha fondato con altri studiosi l’Istituto meridionale di storia e scienze sociali (Imes), di cui è presidente. Tra le tante pubblicazioni si ricordano: Breve storia dell’Italia meridionale (Donzelli, 1993, 2005), Miseria dello sviluppo (Laterza, 2008), Il grande saccheggio. L’età del capitalismo distruttivo (Laterza, 2011). È uno degli studiosi chiamati a partecipare al Manifesto Food for Health (Cibo per la salute) promosso da Vandana Shiva.

Recensioni
di Vera Zamagni, Il Sole 24 ORE, 25/08/1996

L'ambiente modella lo sviluppo