Responsive image
Karl Polanyi

Europa 1937

Guerre esterne e guerre civili

Traduzione e cura di Michele Cangiani

Saggi. Storia e scienze sociali
1995, pp. XXII-78

ISBN: 9788879891622
€ 9,30 -5% € 8,83
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 8,83
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

È il 1937. Karl Polanyi, testimone e interprete tra i più acuti del suo tempo, accetta l'invito a collaborare ai programmi educativi delle Trade Unions inglesi, ricostruendo con vivido senso profetico la trama delle vicende europee dalla fine della prima guerra mondiale. Polanyi non semplifica nulla e nulla concede alla divulgazione, se non adottando uno stile avvincente e serrato. L'esame dei problemi spazia sull'Europa intera, a partire dalle incongruità e dalle contraddizioni del «sistema di Versailles»: la precaria reinvenzione di un'Europa centrale e balcanica; i conflitti innescati dalle nuove realtà statuali; i circoli viziosi delle diplomazie europee; la progressiva, umiliante sconfitta delle prospettive di governo internazionale della crisi. Si dipana così, in nuce, la trama geniale di quella Grande trasformazione che Polanyi darà alle stampe nel 1944. Già nel 1937 egli ne individua il punto di fondo: la frattura storica legata alla grande crisi e al diffondersi del totalitarismo. E nell'Europa degli anni trenta si ridisegnano schieramenti e alleanze: la polarità fondamentale della politica internazionale - mentre si afferma l'imperialismo giapponese e si palesano le incertezze della leadership americana - tende ora a stabilirsi non più tra Francia e Germania ma tra Germania e Urss. Il gioco che un tempo era tutto europeo si allarga a dimensioni mondiali; e lo scontro si sposta: dal conflitto tra «revisionisti» della pace ingiusta e sostenitori della «sicurezza collettiva» presto si giunge allo scontro mortale tra fascismo e democrazia. Mentre la politica di potenza torna a imperversare, ad essa si sovrappone il conflitto sociale. Guerra esterna e guerra civile si intrecciano, e si affermano forme di conflitto da cui nessun trattato può mettere al sicuro... A fine secolo, quant'è lontana l'Europa del 1937?

Autore

Karl Polanyi

Karl POLANYI (1886-1964) visse a Budapest, a Vienna (dal 1919), in Gran Bretagna (dal 1933), negli Stati Uniti e in Canada (dal 1940). Pubblicò nel 1944 La grande trasformazione (Einaudi 1974) e nel 1957 il volume collettivo Traffici e mercati negli antichi imperi (Einaudi 1978) che diede il via a un ampio dibattito sull'analisi comparata dei sistemi economici. In italiano sono stati tradotti anche La sussistenza dell'uomo (Einaudi 1983), Il Dahomey e la tratta degli schiavi (Einaudi 1987), La libertà in una società complessa (Bollati Boringhieri 1987), Cronache della grande trasformazione (Einaudi 1993).