Responsive image
Mirko Alagna

Atlanti

Immagini del mondo e forme della politica in Max Weber

Saggi. Storia e scienze sociali
2017, pp. X-246

ISBN: 9788868436919
€ 28,00 -15% € 23,80
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 23,80
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Altre edizioni
Scheda libro

Palcoscenico della Provvidenza; materia plasmabile dalla creatività umana, diretta verso il progresso; giungla, in cui la competizione molecolare è insieme strategia di sopravvivenza e garanzia di un ordine meritocratico; «tutto ciò che accade», affastellarsi di accadimenti senza un fine oggettivo e predefinito. Immagine del mondo (Weltbild nel lessico weberiano) è tutto questo, è il set di assunti cognitivi sul mondo come totalità che l’umanità si costruisce come criterio di orientamento pratico. Quello che un’immagine ci dice del mondo ha effetti sul modo di comportarsi nel mondo: le immagini del mondo indirizzano l’agire verso certe direzioni, decidono gli obiettivi, le speranze, le aspirazioni; indicano chi sono i nostri, separano gli accadimenti significativi da quelli secondari. Plasmano cioè diversi tipi umani, costruiscono le soggettività che agiscono nella storia e nella società. Il dispositivo-Weltbild usato da Weber, di cui qui si ricostruiscono struttura e funzionamento, permette di tenere in un unico campo visivo la dimensione ideale degli orizzonti di senso e la costellazione dei condizionamenti materiali; fornendo una chiave di lettura politica e sociale nuova, in grado di valorizzare il ruolo svolto tanto dalla componente ideale dell’immagine quanto dall’elemento materiale del mondo.

Autore

Mirko Alagna

Mirko Alagna (1985) è assegnista di ricerca in Filosofia politica presso l’Università di Milano-Bicocca. Si occupa di teoria critica, antropologia filosofica, focalizzandosi su autori come Max Weber e Peter Sloterdijk. Ha pubblicato Sazi da morire. Soggettività e immagini del mondo in Max Weber (2012) e contribuito ai volumi collettivi C’è ben altro. Criticare il capitalismo oggi (2014) e Felicità italiane. Un campionario filosofico (2016). È inoltre autore di numerosi articoli su riviste italiane e internazionali.