Responsive image
Robert Pogue Harrison

L'era della giovinezza

Una storia culturale del nostro tempo

Traduzione di David Scaffei

Saggi. Arti e lettere
2016, pp. XII-212

ISBN: 9788868435028
€ 25,00 -5% € 23,75
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 23,75
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Altre edizioni
Scheda libro

Che età abbiamo? Quanti più argomenti si avanzano per affrontare questo interrogativo in apparenza semplice, tanto più risulta difficile trovare una risposta. Infatti, la nostra crescita avviene simultaneamente in ambiti differenti: da un punto di vista biologico, psicologico, sociale; cresciamo anche nella sfera più generale di una cultura, all’interno di una storia che ci precede e che ci sopravvivrà. Osservati attraverso queste prospettive, molti aspetti dell’epoca contemporanea sembrerebbero suggerire che siamo più vecchi che mai; al contrario, Robert Pogue Harrison ritiene che stiamo diventando sempre più giovani: nelle nostre concezioni, nella mentalità, nei comportamenti. Viviamo, insomma, in un’era di giovinezza. Spaziando brillantemente attraverso le culture e la storia, la filosofia e la letteratura, questo libro ripercorre i modi in cui gli spiriti della giovinezza e della vecchiaia hanno interagito tra loro dall’antichità fino ai nostri giorni. Harrison mutua dal linguaggio scientifico il concetto di neotenia, ossia il mantenimento di caratteristiche giovanili anche nell’età adulta, e lo estende all’ambito culturale, sostenendo che l’impulso giovanile è essenziale per sviluppare un indirizzo innovativo nel campo della cultura e per mantenere viva la genialità. Al tempo stesso, tuttavia, la giovinezza – che Harrison vede protrarsi come mai prima d’ora – non può fare a meno, per compiere la sua opera, della stabilità e della saggezza dei più vecchi e delle istituzioni: «Se il genio libera le novità del futuro, la saggezza eredita i lasciti del passato, rinnovandoli nel tempo stesso in cui li tramanda». Vincitore negli Stati Uniti del prestigioso Bridge Award nel 2015, L’era della giovinezza è una inebriante, raffinatissima escursione, ricca di idee e di spunti, che solo una penna acuta come quella di Robert Pogue Harrison poteva concepire. Un libro da cui nessuno che sia alle prese con la diffusa ossessione della giovinezza potrà prescindere.

Autore

Robert Pogue Harrison

Robert Pogue Harrison (Smirne 1954) è professore di Letteratura italiana presso la Stanford University ed è membro della American Academy of Arts and Sciences. Studioso di Dante e Vico, le sue analisi attraversano la tradizione letteraria e quella filosofica occidentale. Tra i suoi libri tradotti in italiano: Foreste (Garzanti, 1992), Roma, la pioggia… A cosa serve la letteratura? (Garzanti, 1995), Il dominio dei morti (Fazi, 2004) e Giardini (Fazi, 2009).

Recensioni
Francesco Giusti, Doppiozero, 22/04/2017

Critica della ragione giovanilista

Alfonso Berardinelli, Avvenire, 18/11/2016

PARTE DALL'AMERICA L'INTERMINABILE BATTAGLIA PER RESTARE GIOVANI

Claudio Risé, Il Giornale, 26/10/2016

COSI' L'OCCIDENTE BAMBINO DIVENTA SEMPRE PIU' ADULTO

Simone Paliaga, l'Avvenire, 29/09/2016

PIU' GIOVANI PERCHE' PIU' EVOLUTI

Valerio Magrelli, La Repubblica, 25/09/2016

COME VIVERE A LUNGO PER SEMPRE GIOVANI

Gabriele Pedullà, Domenica - Il sole 24 ore, 18/09/2016

DA EREDI A ORFANI DEL PASSATO