Responsive image
Romano Benini

Destini e declini

L'Europa di oggi come l'impero romano?

Interventi
2015, pp. 254, Formato e-pub

ISBN: 9788868434151
€ 13,99
Acquista da Acquista da Acquista da
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Il declino non è un semplice dato economico: è un fenomeno allo stesso tempo politico, sociale e culturale che produce effetti devastanti sulle condizioni di vita e sull’economia. Il nuovo libro di Romano Benini, giornalista economico e docente di politiche del lavoro, riflette su cosa sia e come si manifesti la crisi di una nazione e di un territorio e come possa diventare prima declino e poi decadenza. Quella che sta attraversando oggi l’Europa è una semplice crisi, o si tratta di un vero e proprio declino? Per rispondere a questa domanda, l’osservatorio privilegiato probabilmente è proprio l’Italia, e in particolare Roma. Nella capitale, infatti, i segni che fanno pensare al declino ci sono tutti: clientelismo, corruzione, mancato rispetto delle regole, aumento del carico fiscale e conseguente evasione, perdita di credibilità da parte del ceto politico, rifiuto del bene comune e fuga verso gli interessi particolari e privati. Le cause di questa situazione sono profonde e riconducibili tutte al degrado morale, alla perdita del senso di responsabilità, alla svalutazione del saper fare e delle capacità. Una crisi sociale e culturale, che si manifesta essenzialmente come crisi di identità e come incapacità di guardare all’altro, ma che si traduce immediatamente anche in una crisi economica. Il declino che oggi sembra delinearsi con contorni sempre più netti, in Italia come in Europa, ha un precedente ben preciso nella lunga fase del declino dell’Impero romano. Ed è proprio la storia di Roma che ci può insegnare come dalla crisi si possa anche uscire: attraverso la costruzione di un sistema comune che unisca popoli e nazioni, aperto e con una forte identità. La crisi può essere l’occasione per cominciare a costruire una grande realtà politica che tenga insieme nazioni e popoli diversi, con la società e la cultura ancor prima che con l’economia e la finanza. Il declino, insomma, non è necessariamente il nostro destino.

Autore

Romano Benini

Romano Benini è docente di Italian Fashion Industries presso l’Università La Sapienza di Roma e professore straordinario di Sociologia economica e del welfare presso la Link Campus University di Roma. Giornalista economico, è autore e conduttore dei principali programmi di comunicazione televisiva dedicati ai temi del lavoro: Okkupati, in onda dal 1998 al 2011, e Il posto giusto, in onda dal 2014, entrambi su Rai3. Per Donzelli è autore, tra l’altro, di Saper fare (2010); Italia cortigiana (2012); Destini e declini (2015) e Lo stile italiano (2018).

Recensioni
Thierry Vissol, Un libro per l'Europa, 18/04/2016

Intervista a Romano Benini

Mario Ajello, Il Messaggero, 01/11/2015

ROMA, QUESTIONE CAPITALE LE 7 MOSSE PER RIPARTIRE

Alfonso Berardinelli, Il Foglio, 18/09/2015

L'ESSENZA IRRIFORMABILMENTE ROMANA DELL ANOSTRA SORDA DECADENZA

Faherenheit - Radio 3, 08/09/2015

Intervista

Radio Radicale, 04/09/2015

Conversazione sul libro di Romano Benini

Corrado Augias, Venerdì - La Repubblica, 04/09/2015

Destini e declini

Mario Ajello, Il Messaggero, 09/08/2015

IL DEGRADO E L'OCCASIONE DEL RISCATTO SPRECATA

Antonio Carioti, La Lettura (Corriere della Sera), 19/07/2015

COSI' VESPASIANO ANTICIPO' KEYNES

Sergio Caroli, Giornale di Brescia, 17/07/2015

Epoche a cronfronto: la tesi di Romano Benini