Responsive image
Nomisma

Il valore socio-economico del tabacco nell'Unione Europea

Prefazione di Paolo De Castro

Meridiana
2014, pp. X-82

ISBN: 9788868431143
€ 18,00 -15% € 15,30
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 15,30
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Il tabacco greggio è ancora oggi una risorsa economica strategica, di cruciale importanza per il passato, il presente e il futuro delle comunità rurali oggetto di questo studio. Si tratta senza dubbio di una coltura che ha un forte impatto sull’occupazione, perché molte fasi del processo di produzione (raccolta delle foglie, attività agricole post-raccolta e prima trasformazione industriale) non possono essere del tutto meccanizzate e devono essere eseguite manualmente. Il tabacco, inoltre, si adatta facilmente a condizioni climatiche e a suoli «difficili», e ciò permette la coltivazione anche in zone svantaggiate, come quelle in cui l’agricoltura e i settori non agricoli forniscono solo poche o nessuna alternativa valida dal punto di vista socio-economico. Inoltre, la produzione e la trasformazione del tabacco greggio sono caratterizzate da un’elevata quota di lavoro femminile, che negli impianti di trasformazione supera il cinquanta per cento della forza lavoro complessiva, favorendo processi di emancipazione assai significativi. La ricerca presentata in questo libro è stata realizzata con approcci originali e innovativi, con l’applicazione di una metodologia mista (desk & field), che ha consentito di integrare i tradizionali strumenti dell’analisi economica (misurazioni micro e macro) con un esame empirico degli aspetti sociali connessi alla filiera del tabacco greggio. L’analisi empirica è stata realizzata attraverso interviste con gli stakeholder locali: gli agricoltori e le loro famiglie, i primi trasformatori, i salariati agricoli, gli altri attori specifici della filiera del tabacco (fornitori di fattori di produzione agricoli) e i fornitori di servizi generali (come banche, assicurazioni, trasporti), nonché rappresentanti delle istituzioni locali. L’analisi desk ha misurato il contributo diretto e indiretto della coltivazione del tabacco alla ricchezza complessiva dei diversi distretti; l’analisi sul campo ha valutato il ruolo sociale del tabacco greggio, raccogliendo direttamente le opinioni, osservazioni e valutazioni degli intervistati in merito al contributo della coltura al benessere economico e sociale della comunità. Il risultato più interessante dello studio è la valutazione del contributo diretto del tabacco allo sviluppo economico delle città e dei piccoli centri coinvolti. Il potere d’acquisto delle persone e delle famiglie, derivato dai flussi finanziari (affitto dei terreni, stipendi, salari, tasse ecc.) generati dal settore del tabacco, contribuisce in modo significativo al sostegno della domanda locale di altri beni e servizi, sia verso privati (beni intermedi, attività commerciali) che nei confronti dei servizi pubblici (istruzione, sanità). Il tabacco è una coltura concentrata in pochi e piccoli distretti specializzati in tutta l’Ue, e se la scomparsa di diverse migliaia di ettari in Europa può avvenire senza lasciare tracce a livello nazionale, in termini micro-economici determinerebbe un forte impatto sulla sopravvivenza di tutta la comunità rurale. Questo studio ha cercato di dimostrare l’importante ruolo svolto dal tabacco greggio in termini di generazione di valore per le comunità locali coinvolte, compresi i settori non agricoli, e come qualsiasi ridimensionamento di tale filiera non andrebbe a vantaggio di altre coltivazioni, ma aggiungerebbe semplicemente crisi locali alla crisi generale che coinvolge oggi molti paesi dell’Unione europea.

Questo volume è la versione italiana di The Socio-economic Value of Tobacco in the European Union (Donzelli, 2013). Lo studio completo, disponibile solo in inglese, ha interessato dieci municipalità di sette diversi paesi membri dell’Ue. Il presente testo riproduce integralmente le parti introduttive dello studio, il profilo dell’Italia, l’analisi condotta sulle due municipalità italiane (Città di Castello e Francolise) e le conclusioni generali dello studio. Lo studio è corredato da videointerviste, realizzate in tutti i territori interessati, disponibili all’indirizzo internet: www.cittadeltabacco.it/il-valore-socio-economico-dellu-e/.

Autore

Nomisma

Nomisma è un Istituto di studi economici, fondato nel 1981 con sede a Bologna, al cui capitale sociale partecipano più di ottanta azionisti fra gruppi industriali, assicurazioni, istituti di credito italiani ed esteri. La parola «nomisma» indicava nel greco antico il valore reale delle cose: in questo spirito Nomisma si propone quale osservatorio sui principali fenomeni dell’economia reale e della società contemporanea. Nomisma compie ricerche a livello internazionale, nazionale e locale sui fattori di produzione, sull’economia dei settori e delle imprese, sui problemi dello sviluppo e – in genere – sui fenomeni che influiscono sulla struttura, il comportamento e i risultati delle economie contemporanee.