Responsive image
Nicola Costantino

Abbondanza, per tutti

Contro la scienza triste della scarsità

Saggine, n. 236
2014, pp. VI-138

ISBN: 9788868430689
€ 17,50 -5% € 16,62
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 16,62
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Altre edizioni
Scheda libro

«Grazie al crescente progresso tecnologico, avremo sempre meno lavoro, ma anche meno bisogno di lavorare. Può essere l’inferno, oppure un nuovo paradiso terrestre: dipende solo da noi».

La scienza economica è fondata sul principio di scarsità dei fattori produttivi – lavoro, capitale, risorse naturali – che determina a sua volta la scarsità di beni e servizi producibili, e quindi la necessità di ottimizzare le scelte individuali, attraverso i meccanismi concorrenziali del mercato. Nel mondo contemporaneo, però, grazie agli enormi incrementi di produttività generati dal progresso tecnologico, lavoro e capitale sono sempre più abbondanti. Anche le risorse naturali non rinnovabili, oggettivamente limitate, possono essere utilizzate in modo più razionale, lungimirante e sostenibile, così da superarne la relativa scarsità. L’attuale crisi economica mondiale non è quindi determinata, come quelle del passato, da un’offerta inadeguata a soddisfare le necessità di tutti; al contrario, essa è generata da una domanda insufficiente ad assorbire tutta l’offerta potenziale, a causa della troppo disomogenea distribuzione di redditi e patrimoni. Di qui l’enorme, strutturale, aumento della disoccupazione, soprattutto giovanile, in quasi tutto il mondo. Bisogna avere la volontà di cambiare i propri stili di vita, privilegiando la quantità rispetto alla qualità, e soprattutto perseguire una più equa ripartizione dei redditi e dei patrimoni. Di qui sorge la necessità di ripensare i presupposti teorici e morali su cui è fondata la scienza economica, per adeguarla alle nuove condizioni di potenziale, o già effettiva, abbondanza. Raggiungere la piena consapevolezza collettiva che tutto dipende dall’insieme dei nostri sforzi tesi al cambiamento: abbiamo la possibilità di offrire all’intera popolazione mondiale una vita migliore. Dipende solo da noi.

Autore

Nicola Costantino

Nicola Costantino, ingegnere, è stato dirigente d’impresa e amministratore di società, prima di intraprendere la carriera accademica. È docente di Ingegneria economico-gestionale presso il Politecnico di Bari, di cui è stato rettore dal 2009 al 2013. Autore di oltre duecento pubblicazioni internazionali e nazionali, ha svolto attività didattica e di ricerca in Usa, Regno Unito, Cina, Danimarca, Spagna. Dal febbraio 2014 è amministratore unico di Acquedotto Pugliese S.p.A.

Recensioni
Nicola Costantino, L'Unità, 04/06/2014

Stop all'economia della scarsità