Responsive image
Romano Benini, Paolo De Nardis

Capitale senza capitale

Roma e il declino d'Italia

Interventi
2013, pp. X-198

ISBN: 9788860368416
€ 18,00 -5% € 17,10
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 17,10
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

È possibile rilevare lo «stato di salute» di un territorio, di un’economia, di una società? Esiste la possibilità di capire i problemi dell’Italia attraverso l’analisi di una città esemplare? Utilizzando i parametri messi a punto dall’Unione europea, gli autori guardano in queste pagine alla Capitale, città che è diventata emblematica dei difetti strutturali dell’Italia. Roma in questi anni ha sviluppato un’economia della rendita piuttosto che di mercato; si è adagiata sullo sfruttamento del territorio, senza creare nuove opportunità. Ha puntato sulla quantità ignorando spesso la qualità. Le dinamiche e le scelte delle imprese che operano nei servizi, nel commercio, nell’artigianato e nel turismo si sono appiattite sul presente e su una logica dell’usa e getta di ambiente, storia e territorio. L’assenza di opportunità di impiego, la chiusura delle botteghe artigiane e delle trattorie a favore dei souvenir made in China e dei take-away, il mancato investimento nell’innovazione, un patrimonio storico tanto sfruttato dalle masse di turisti mordi e fuggi quanto male valorizzato, sono la conseguenza di questa situazione. È urgente un intervento strategico e condiviso, che cambi il modo di fare e gli interessi prevalenti in una città in chiaro declino. Gli autori dimostrano come quanto accade a Roma sia del tutto simile a ciò che sta avvenendo in Italia: la crisi economica si accompagna alla diffusa perdita di capitale culturale e sociale. Diminuisce la capacità d’agire e di autonomia delle persone e si indebolisce la creazione di benessere. Il rischio del declino si affronta nel rispetto e nel recupero della nostra identità storica, nel tornare a creare sviluppo, a saper produrre beni e servizi di valore, nel resistere alla logica della rendita e ricominciando a fare qualità. Si esce dal declino con un nuovo umanesimo.

Autori

Romano Benini

Romano Benini è professore straordinario di Sociologia del welfare e coordinatore del corso di laurea in Consulenza del lavoro presso la Link Campus University di Roma e docente di Sociologia del Made in Italy presso l’Università «la Sapienza» di Roma. Giornalista economico, è autore di Il posto giusto, il programma di Rai3 su formazione e mercato del lavoro, e consulente della Fondazione studi dei consulenti del lavoro, della Cna nazionale e di diverse istituzioni. Tra i libri più recenti: Il fattore umano (Donzelli, 2016), Lo stile italiano(Donzelli, 2018), Mutamenti sociali e inclusione attiva (Eurilink, 2018), Il posto giusto (Eurilink, 2020).

Paolo De Nardis

Paolo De Nardis è ordinario di Sociologia all’Università La Sapienza di Roma. È stato consigliere comunale a Roma e delegato alle politiche universitarie dal 1993 al 1997. A più riprese si è occupato di giovani nel Lazio: Profondo centro (Roma 1998) e Taciti accordi (con A. Cattaneo e C. Mariti, Milano 2007).

Recensioni
Carmine Fotia, L'Unità, 05/11/2016

DECLINO CAPITALE

Tonia Garofano, Corriere della Sera /Blog, 09/05/2013

Il declino di Roma con più disoccupati di Atene

Giuliano Milani, Internazionale, 22/03/2013

Rendite di posizione

Redazione, Archivio storico.info, 19/03/2013

L'analisi di una città esemplare

Maurizio Zuccari, INSIDEART, 16/03/2013

Roma siamo noi. Oltre la crisi

Giuseppe Serao, La Repubblica /Edizione Roma, 11/02/2013

Nuovo umanesimo per sfidare il declino

Benini e De Nardis, Il Messaggero, 04/02/2013

Roma e la povera Italia