Responsive image
Tobia Zevi

Il discorso di Giorgio

Le parole e i pensieri del presidente Napolitano

Saggine, n. 212
2013, pp. VI-154

ISBN: 9788860368386
€ 17,00 -5% € 16,15
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 16,15
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

«Una sorta di vocabolario per il tempo che verrà, una “cassetta degli attrezzi” che il presidente Napolitano arricchisce via via nel corso del settennato e che si configura come un lascito di speranza e di fiducia all’Italia delle nuove generazioni».

Ricostruire il percorso umano e politico a partire solo dai testi scritti? Per Giorgio Napolitano, si può. Il presidente della Repubblica, perno della vita politica italiana, riesce a distillare spunti e impulsi personali nella prosa controllata dei suoi discorsi pubblici. Con una sintassi d’altri tempi e un lessico decisamente classico, Napolitano ha trovato una chiave per rivolgersi agli italiani, anche ai più giovani. Basandosi sul corpus presente nel portale del Quirinale, Tobia Zevi – giovane studioso della lingua italiana – seleziona sette argomenti nel messaggio presidenziale, evidenziandone gli elementi più controversi: l’importanza della patria e dell’impegno per definire una memoria condivisa da tutti gli italiani; l’Europa, gigante economico ma troppo debole sul piano politico; la Costituzione, casa degli italiani che va riformata senza furbizie e strumentalizzazioni; la figura del presidente della Repubblica, fondamentale nell’architettura istituzionale, che potrà avere in futuro poteri diversi purché si plasmino adeguati pesi e contrappesi; il ruolo dei partiti politici, che vanno rinnovati senza indulgere in facili populismi; un sistema della giustizia che merita più efficienza e più rispetto da parte della politica ma anche da parte dei suoi operatori; il futuro, infine, apparentemente oscuro, che può invece regalare all’Italia un nuovo sviluppo, se gli italiani metteranno in campo impegno e senso di responsabilità.

Autore

Tobia Zevi

Tobia Zevi (1983) è dottore di ricerca in Storia della lingua italiana. Dal 2008 lavora con Nicola Zingaretti presso la Provincia di Roma, occupandosi di Solidarietà e Cooperazione internazionale. È fondatore e presidente dell’Associazione di cultura ebraica Hans Jonas. Ha collaborato con diverse testate tra cui «l’Unità», «Linkiesta.it», «Moked.it», «Il Foglio», «Left», «Avvenimenti». (@tobiazevi)

Recensioni
Mariangela Di Nicoli, L'Indro, 17/04/2013

Napolitano: più che interventista, in linea coi tempi

Luigi Manconi, Il Messaggero, 09/04/2013

Napolitano e i concetti fondamentali della Repubblica

Francesco Lucrezi, Pagine ebraiche n.4, 01/04/2013

L'uomo del Colle e il senso dello Stato

Danilo Supino, Fuori le Mura, 18/03/2013

Gli sforzi del Presidente nellla difficile realtà italiana

Paolo Campo, Europa, 12/03/2013

Le parole del settennato

Piervittorio Buffa, La Repubblica, 19/02/2013

I discorsi del presidente "La patria non è retorica"

Redazione, Pagine ebraiche, 01/02/2013

Messaggi veicolati attraverso i discorsi pubblici

Pierluigi Battista, Corriere della Sera, 09/01/2013

Come si riscrive la parola Patria