Responsive image
Carlo Greppi

L'ultimo treno

Racconti del viaggio verso il lager

Introduzione di David Bidussa

Virgola, n. 88
2012, pp. XVIII-286

ISBN: 9788860367341
€ 18,00 -15% € 15,30
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 15,30
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Tra il 1943 e il 1945 più di trentamila persone – uomini, donne, vecchi e bambini – affollano le stazioni dell’Italia centro-settentrionale e partono verso l’ignoto, stipate su treni merci e carri bestiame. L’appassionante studio di Carlo Greppi ricostruisce proprio questa fase essenziale nell’esperienza dei deportati e nella memoria dei salvati, il viaggio verso il lager, e lo fa ripercorrendo le vicende di decine di comunità viaggianti, attraverso le voci di centoventi sopravvissuti. Lo scorrere angosciato del tempo nei vagoni piombati, dove i nazisti sono solo figure sfocate, riempie le narrazioni dei testimoni e accompagna il racconto dei comportamenti dei fascisti, della forza pubblica, dei ferrovieri e della popolazione civile. Durante il tragitto e lungo le rotaie, infatti, questi naufraghi spaesati incontrano uomini e donne capaci di gesti di grande coraggio,ma anche di codardia e di indifferenza. Il racconto del viaggio diventa così l’istantanea di un abbraccio, di una mano tesa, di una lima nascosta, di un sorriso, ma anche di uno sguardo che si distoglie, di una lacrima, di uno sputo. È il ricordo dell’umanità che si incrina, il canto del cigno della normalità. Viaggiando verso i reticolati d’oltralpe, i deportati fanno amicizia e tentano la fuga, litigano e cantano, ridono e piangono, mentre cercano di catturare le ultime immagini di un mondo che si allontana lentamente e per sempre dietro le loro spalle. E le voci intrecciate dei reduci, che in queste pagine rievocano il profumo della libertà e la dignità che svanisce, si trasformano in un grido ostinato in difesa della condizione umana. Gli scritti dei deportati si rincorrono in un inedito mosaico memoriale, schiudendo ai nostri occhi una geografia della sofferenza, che ci commuove e ci indigna. E che ha molto da dire al nostro presente.

Autore

Carlo Greppi

Carlo Greppi (Torino, 1982) è dottorando in Storia contemporanea all’Università di Torino; è stato nella redazione della mostra Fare gli italiani. 150 anni di storia nazionale, e collabora con l’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea Giorgio Agosti. È tra gli organizzatori del «Treno della Memoria», progetto che ogni anno accompagna ad Auschwitz oltre tremila ragazzi provenienti da tutta Italia.

Recensioni
Redazione, Ostuni - News, 20/02/2014

Gli studenti del liceo classico incontrano Carlo Greppi

Ufficio Stampa RAI, Rai Educational, 27/01/2014

Il tempo e la storia. In viaggio verso il lager

Alberto Angelino, Il Monferrato.it, 03/04/2013

L'ultimo treno

Laura Preite, RecenSito.net, 28/02/2013

Evento per libro di Greppi

Claudio Vercelli, Il Manifesto, 25/01/2013

Un viaggio nella memoria dei sopravvissuti italiani nei campi

Erminio Fischetti, Le strade dell'informazione, 03/12/2012

Editoria, "L'ultimo treno. Racconti del viaggio verso il lager"

Mario Avagliano, Moked, 29/11/2012

Il treno che ha segnato la partenza verso l'ignoto

Davide Maffi, Il cittadino.it, 22/11/2012

Gli italiani nei lager, una storia cancellata

Elena Loewenthal, La Stampa, 17/11/2012

I treni verso il lager che non si volle vedere

Stefania Nardini, Il Corriere Nazionale, 30/09/2012

Ultimo treno per l'ignoto. Voci da una tragedia

Redazione, Corriere Nazionale, 19/09/2012

Ulltimo treno per l'ignoto

David Bidussa, L'Unità, 11/09/2012

La deportazione

Giovanni De Luna, Il Venerdì, 07/09/2012

Così vivevano sui treni dei lager

Carlo Molinaro, Vimeo, 01/09/2012

Non è roba di un altro tempo