Responsive image
Jean-Jacques Sempé

Un po' di Parigi

Cento disegni e una conversazione con Carmine Donzelli

Fiabe e storie
2012, pp. 128, con disegni in b/n e a colori nel testo

ISBN: 9788860367297
€ 27,00 -5% € 25,65
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 25,65
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

... la Tour Eiffel l’Étoile il café de Flore la Brasserie Lipp Pigalle il Lussemburgo il traffico le vecchiette i ciclisti i gatti...

Uno spiritosissimo itinerario tra i viali e i palazzi, i chioschi e i bistrot, e tutti gli altri angoli segreti che i patiti di Parigi non possono mancare. La Ville Lumière nello sguardo irriverente, tenero e complice, del più grande vignettista francese.

Autore

Jean-Jacques Sempé

Jean-Jacques Sempé è uno degli illustratori e autori di fumetti più famosi. Le sue vignette sono state pubblicate in un’infinità di giornali e riviste, tra cui il prestigiosissimo «The New Yorker». Nato a Bordeaux nel 1932, Sempé fu espulso dalla scuola per cattiva condotta. Dopo aver fatto i lavori più diversi – dal rappresentante di dentifrici all’istruttore nei campi estivi per ragazzi –, si è dedicato interamente, e con grande successo, al mestiere di disegnatore. Oltre venti volumi di sue illustrazioni sono stati pubblicati in più di trenta paesi.

Recensioni
Sabrina Penteriani, L'Eco di Bergamo, 12/11/2013

Scorci di Parigi al mattino

Fiorella Iannucci, Il Messaggero, 25/08/2012

Tutti i parigini con Sempé perfino cani e gatti

Elisabetta Bolondi, www.ventonuovo.eu, 18/08/2012

Una Parigi inedita e leggera....

Ilaria Cairoli, Panorama.it, 08/08/2012

Un po' di Parigi: un itinerario inedito.....

Claudio Visentin, Azione. Settimanale della Cooperativa Migros Ticino, 06/08/2012

Ritratto di Parigi

Antonio D'Orrico, Sette, 03/08/2012

Un po' di Parigi

Redazione, Grandi Magazzini Culturali, 17/07/2012

Una vignetta chiamata Parigi

Alessia e Michela Orlando, www.napolimisteriosa.it, 16/07/2012

Un po' di Parigi....

Bruno Quaranta, Tuttolibri, 14/07/2012

Nel segno di Parigi Jean Jacques Sempé