Responsive image
Alexandre Dumas

Il cavaliere d'Harmental

Con una postfazione e un dizionario dei personaggi di Claude Schopp. Traduzione di Camilla Diez

Fiabe e storie
2012, pp. VI-476, rilegato

ISBN: 9788860367099
€ 28,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 28,00
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

«Il cavaliere d’Harmental saltò giù dal letto; il suo primo sguardo fu per la finestra: era già aperta e si vedeva la giovane donna fare avanti e indietro per la stanza. Il secondo fu per lo specchio, e lo specchio gli disse che la congiura gli stava a pennello. Infatti il volto era più pallido del solito, e quindi più interessante; gli occhi un po’ febbrili, e quindi più espressivi».

Parigi, 1718. Lo scenario della storia di Francia è dei più turbolenti. La morte di Luigi XIV ha consegnato l’eredità del trono a un bambino, troppo piccolo per poter esercitare il potere. Filippo, duca d’Orléans, ha assunto la Reggenza. Ma una fazione della nobiltà, capeggiata dalla potente madame du Maine, ne contesta la legittimità e trama per destituirlo, di concerto col re di Spagna… Raoul d’Harmental, giovane gentiluomo originario della provincia di Nevers, nutre un doppio rancore nei confronti del Reggente, che gli ha appena portato via non solo il comando del reggimento, ma anche l’amante. In seguito a questo doppio affronto, l’impetuoso avventuriero non ci pensa due volte a prendere parte a quella che passerà alla storia come «la congiura di Cellamare». Tra rapimenti e duelli, fughe e tradimenti, il cavaliere d’Harmental si immerge fino in fondo nel fervore della cospirazione. Costretto a nascondersi, Raoul si rifugia in una mansarda presa in affitto sotto falso nome. La finestra di fronte richiama immediatamente la sua attenzione. Da lì gli arriva dapprima la voce suadente, e poi la dolcissima visione di una giovane donna misteriosa. Come vincere la ritrosia di lei? Come fare ad avvicinarla, a parlarle, a conoscerla? Dall’altra finestra, Bathilde non riesce a sottrarsi al fascino del cavaliere sconosciuto. La vita dei due si legherà in un unico, complicatissimo destino. Il cavaliere d’Harmental, scritto nel 1842, due anni prima dei Tre moschettieri, è il primo romanzo storico di Alexandre Dumas, e segna anche l’esordio della collaborazione con Auguste Maquet, da cui nasceranno tutti i grandi capolavori dumasiani. Riscoperto e ripubblicato di recente in Francia da Claude Schopp, autore di un’importante postfazione e del prezioso dizionario dei personaggi, Il cavaliere d’Harmental è qui proposto per la prima volta in traduzione italiana. In queste pagine, realtà storica e invenzione romanzesca trovano immediatamente un equilibrio perfetto: Dumas accompagna il lettore in un’avventura emozionante, in un romanzo sulla gioventù e sull’innocenza dal ritmo serrato e avvincente, facendogli scoprire il fascino di un’epoca.

Autore

Alexandre Dumas

Alexandre Dumas (1802-1870) è stato il maestro del romanzo storico e d’avventura. Da qualche anno rivive in Francia una stagione di riscoperta che, grazie alla paziente cura dello studioso Claude Schopp, sta riportando alla luce alcuni dei suoi capolavori rimasti nell’ombra in seguito al successo schiacciante dei più noti Tre moschettieri, Il conte di Montecristo e tanti altri. Di Dumas, Donzelli ha pubblicato La guerra delle donne e Sylvandire. Les Frères corses, uscito per la prima volta in rivista nel 1844, è entrato solo di recente nel canone dei capolavori dumasiani: l’ultima edizione italiana precedente a questa risale addirittura agli anni trenta del Novecento. Lunghissima è invece la storia degli adattamenti cinematografici: ben dodici messe in scena, da quella del 1917 a quella italo-francese, realizzata nel 1962 per la regia di Anton Giulio Majano. Conosceva bene i racconti di Hoffmann e lo ammirava, al punto che lo ritroviamo come personaggio di una delle sue storie, La femme au collier de velours (1851), dove Dumas lo fa innamorare di una ballerina.

Recensioni
Giuseppe Talarico, www.gothicnetwork.org, 09/11/2012

Un grande classico inedito

Claudio Asciuti, PULP libri, 30/09/2012

Iniziamo dal fondo

Filippo Maria Battaglia, Panorama.it, 25/09/2012

Il cavaliere d'Harmental: come nasce il mito di Alexandre Dumas

Clotilde Bertoni, Il Manifesto, 19/08/2012

Un incunabolo del d'Artagnan

Stefano Manferlotti, Venerdì di Repubblica, 13/07/2012

Tre anni dopo, I tre Moschettieri

Massimo Romano, Tuttolibri de La Stampa, 30/06/2012

Una lettera miracolosa da Dumas

Alexandre Dumas, Il Messaggero, 05/06/2012

Il primo romanzo storico di Dumas

Daria Galateria, La Repubblica, 03/06/2012

"Parigi val bene una cospirazione" Firmato Dumas