Anthony Bourdain

Il segreto di Mary la cuoca

Traduzione di Nello Giugliano

meledonzelli
2011, 160 pp.

ISBN: 9788860366634

€ 15,00  € 14,25
  • Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Scheda libro

«Afferrò un forchettone da arrosto e avanzò verso di me. Io percorsi in tutta fretta il corridoio lungo e stretto, varcai il cancello e arrivai al marciapiede. Mi sentivo assai fortunato a esserle sfuggito. Confessai a me stesso che avevo iniziato col piede sbagliato. A quanto pare Mary non capiva che volevo aiutarla…».

Agosto 1906. Long Island. L’esclusiva villa di una facoltosa famiglia di New York. La figlia minore si ammala e la diagnosi è uno choc: tifo. Tempo una settimana, e altri cinque membri della famiglia mostrano evidenti sintomi della malattia. Scoppia lo scandalo, e più ancora del tifo è il panico a farsi contagioso. Come può una famiglia ricca, in una dimora lussuosa, in una delle località più ambite d’America, contrarre una malattia comunemente associata allo sporco, alle periferie, alla feccia della società? Le indagini si fanno febbrili, ma non c’è verso di risalire alla causa. Finché arriva da New York uno zelante ispettore sanitario, il dottor Soper, che a furia di investigare si aggrappa a un esile indizio: e se la chiave di tutto fosse la cuoca congedatasi qualche giorno dopo la comparsa del tifo? Il sospetto si rivela fondato: Mary Mallon, cuoca referenziata presso l’alta società newyorchese, negli ultimi dieci anni è passata nelle cucine di diverse famiglie e in tutte ha fatto capolino la febbre tifoide. È lei la seminatrice di morte: Soper ne è certo e per questo simette sulle tracce della donna. Scovata dopo una serie di fughe rocambolesche e inseguimenti degni di una spy story, la cuoca irlandese passerà alla storia della medicina col nome di Typhoid Mary, vale a dire il primo caso di portatore sano di tifo, e finirà tristemente i suoi giorni passando da una quarantena all’altra. Che cosa teneva Mary aggrappata al Suo mestiere a costo della vita degli altri? Perché si ostinava a proclamarsi innocente? della stampa e dei curiosi? Cosa ha capito realmente di quello che le è accaduto? A calarsi nei panni di Mary la cuoca, per comprenderne pensieri, motivazioni, solitudini, è in queste pagine Anthony Bourdain, primo chef d’America, acclamato autore di storie a sfondo gastronomico e di serie televisive di culto in tutto il mondo. Ne viene fuori il racconto ricco di suspence, non meno che di pathos, della vicenda di una donna dal destino impietoso; e al tempo stesso un brillantissimo pamphlet in difesa di un mestiere «incompreso», come lo definisce Bourdain, con tutti i suoi pregi e difetti, vezzi e vizi, miserie e nobiltà.

Autore

Anthony Bourdain
Anthony Bourdain (1956) si è laureato al Culinary Institute of America e ha lavorato in alcuni dei più importanti ristoranti di New York. Ma a lanciarlo sulla scena cultural-gastronomica internazionale è stato l’enorme successo del suo Kitchen Confidential. Avventure gastronomiche a New York (Feltrinelli, 2002), libro cult per milioni di lettori, blogger, fan di tutto il mondo, che ora ha avuto un seguito con Al sangue (Feltrinelli, 2011). Graffiante, trasgressivo, disincantato, Bourdain è oggi prima di tutto un autore di libri e di programmi tv, con uno stile inconfondibile: da una sua popolarissima trasmissione ha tratto il libro Il viaggio di un cuoco (Feltrinelli, 2004), e dal 2005 è protagonista della serie Anthony Bourdain. No Reservations, in cui è alle prese con la cucina, i costumi, la cultura dei più disparati luoghi del mondo.