Gianfranco Ravasi, Julia Kristeva, Sergio Givone, Massimo Cacciari, Augusto Barbera, Vincenzo Balzani, Giuliano Amato

Il cortile dei gentili

Credenti e non credenti di fronte al mondo d' oggi

A cura di Laurent Mazas. Introduzione di Ivano Dionigi

Collana: Saggine, 185
2011, pp. XII-148
ISBN: 9788860366542

€ 16,50  € 15,68
  • Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Scheda libro

«L’incontro tra credenti e non credenti avviene quando si lasciano alle spalle apologetiche feroci e dissacrazioni devastanti e si toglie via la coltre grigia della superficialità e dell’indifferenza, che seppellisce l’anelito alla ricerca, e si rivelano, invece, le ragioni profonde della speranza del credente e dell’attesa dell’agnostico ».

Gianfranco Ravasi

Stimolare e raccogliere le riflessioni di credenti e non credenti sui temi più diversi, come la salvaguardia del pianeta, la questione della laicità, l’interrogativo nietzschiano sulla morte di Dio, o la riflessione critica sul nichilismo o sull’indifferenza: è questo l’intento di una nuova iniziativa promossa dal Pontificio Consiglio della Cultura, il Cortile dei Gentili. Creato dal cardinale Gianfranco Ravasi in risposta all’invito di Benedetto XVI ad aprire la Chiesa a coloro che «non vogliono vedere se stessi come oggetto di missione, né rinunciare alla loro libertà di pensiero e di volontà», il Cortile dei Gentili rimanda a quello spazio dell’antico Tempio di Gerusalemme a cui potevano accedere anche i non ebrei indipendentemente dalla cultura, dalla lingua o dalla religione. Dunque uno spazio ideale di incontro e confronto delle molteplicità di pensiero intorno alle questioni ultime dell’esistenza. Ma quali sono oggi le basi per un dialogo tra laici e credenti?Quali i temi e quali le finalità che possono sostanziarlo? A questi e altri interrogativi di fondo rispondono le grandi personalità della scienza, del diritto e della filosofia che per prime hanno accolto le sollecitazioni del Cortile dei Gentili.

Autori

Julia Kristeva
Filosofa, psicoanalista e filologa, Julia Kristeva è tra i maggiori teorici contemporanei della letteratura. Con Donzelli ha pubblicato la trilogia del Genio femminile (che riunisce i suoi studi su Hannah Arendt, Colette e Melanie Klein), e i suoi lavori più importanti: Bisogno di credere (2006); Teresa, mon amour (2008); La testa senza il corpo (2009); Il loro sguardo buca le nostre ombre (con Jean Vanier, 2011); Storie d’amore (2012); Sole nero (2013); Stranieri a noi stessi (2014); Del matrimonio considerato come un’arte (con Philippe Sollers, 2015); La vita, altrove (2017).

Gianfranco Ravasi
Gianfranco Ravasi è cardinale e presidente del Pontificio Consiglio della Cultura.

Sergio Givone
Sergio Givone è filosofo e ordinario di Estetica all’Università di Firenze.

Massimo Cacciari
Massimo Cacciari è filosofo, eletto due volte sindaco di Venezia, e ordinario di Estetica all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano.

Augusto Barbera
Augusto Barbera è giurista e ordinario di Diritto costituzionale all’Università di Bologna.

Vincenzo Balzani
Vincenzo Balzani è chimico e membro dell’Accademia dei Lincei.

Giuliano Amato
Giuliano Amato, giurista, già presidente del Consiglio, è attualmente presidente dell’Istituto della Enciclopedia Italiana.

Ivano Dionigi
Ivano Dionigi è latinista e rettore dell’Università di Bologna.