Responsive image
Disegni di Jean-Jacques Sempé

Sempé a New York

Per i testi francesi traduzione di Camilla Diez. Per il testo inglese di Par Avion traduzione di Bianca Lazzaro

Fiabe e storie
2011, pp. 320, con disegni a colori nel testo

ISBN: 9788860366214
€ 36,90
Non acquistabile Non acquistabile Non acquistabile
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Se esiste un tempio della «newyorchesità» quello è il «New Yorker», il settimanale che dal 1925 porta nelle case degli americani notizie e commenti, affidandoli a una copertina che snobba volutamente l’attualità e sfoggia illustrazioni firmate dagli umoristi e dai vignettisti più raffinati. Eppure… ben 101 di quelle copertine, e altrettante vignette interne, negli ultimi trent’anni sono state affidate alla matita più celebre di Francia: Jean-Jacques Sempé. Prodigi di quell’impalpabile «poco più di niente» di cui sono fatti i disegni di Sempé, che da quella loro infinità di dettagli all’apparenza mimeticamente modellati sul reale emanano l’essenza più nascosta di luoghi e situazioni. Piccole e grandi folle, grattacieli sgomitanti, parchi brulicanti, ma anche interni silenziosi, solitudini inaspettate, giardini incantati – mille scorci in cui s’insinua l’occhio dell’artista e che tutti insieme illustrano la vita e i luoghi della città «che non dorme mai». Raccolti per la prima volta in volume, tutti i disegni newyorchesi di Sempé si accompagnano a una lunga intervista in cui l’artista racconta il suo tanto agognato quanto inaspettato approdo sulle pagine del leggendario «New Yorker», e il suo peregrinare a piedi o in bicicletta tra le vie della Grande Mela, in cerca d’ispirazione.

Autore

Jean-Jacques Sempé

Jean-Jacques Sempé è uno degli illustratori e autori di fumetti più famosi. Le sue vignette sono state pubblicate in un’infinità di giornali e riviste, tra cui il prestigiosissimo «The New Yorker». Nato a Bordeaux nel 1932, Sempé fu espulso dalla scuola per cattiva condotta. Dopo aver fatto i lavori più diversi – dal rappresentante di dentifrici all’istruttore nei campi estivi per ragazzi –, si è dedicato interamente, e con grande successo, al mestiere di disegnatore. Oltre venti volumi di sue illustrazioni sono stati pubblicati in più di trenta paesi.

Recensioni
Redazione, Oggi n. 16, 18/04/2012

Una poetica Grande Mela

Gian Domenico Iachini, www.europaquotidiano.it, 24/11/2011

L'avventura di Sempé al New Yorker

Giovanni Nucci, L'Unità, 24/09/2011

La Grande Mela così umana nel segno di Sempé

Francesca Lazzarato, Il Manifesto, 11/09/2011

Panorama di metropoli con ciclisti, ballerine e grattacieli

Alberto Gedda, La Stampa - Tuttolibri, 10/09/2011

La New York di Sempé

Redazione, Left, 09/09/2011

Poetiche e sognanti immagini di N.Y.

Redazione, Internazionale, 09/09/2011

Disegni newyorkesi

Elisabetta Bolondi, www.sololibri.net, 07/09/2011

Un artista francese a New York

Cristina Taglietti, Corriere della Sera, 28/08/2011

Un monello alla corte del "New Yorker"